Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:34
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Italia zona rossa a Natale, salva la Befana: cosa si potrà fare e cosa no

Immagine di copertina

Italia zona rossa a Natale, cosa si potrà fare cosa no

Nel tira e molla sulle misure anti Covid che dovrebbero regolare spostamenti e aperture durante i giorni festivi, l’ultima ipotesi al vaglio del governo è quella di istituire una zona rossa “a scacchiera”, in vigore cioè solo nei giorni più caldi: dal 24 al 27 dicembre, dal 31 dicembre al primo gennaio e infine il 2 e 3 gennaio, un sabato e una domenica.

Ma cosa si potrà fare e cosa no in quei giorni in cui l’Italia diventerà zona rossa? Le misure saranno quelle previste fino ad adesso per le Regioni che sono rientrate nella fascia più alta di rischio.

Spostamenti

Tutti gli spostamenti sul territorio nazionale saranno vietati, sia che si tratti di mobilità tra Comuni che tra Regioni e a prescindere dal colore in cui esse rientravano fino al 23. Resta valida la possibilità di muoversi o viaggiare per motivi di salute, lavoro o necessità, o per fare ritorno nel proprio Comune di residenza. In entrambi i casi servirà l’autocertificazione, pena il pagamento di una multa.

Vietati anche gli spostamenti verso le seconde cose, salvo che ci sia un imprevisto (la rottura di un impianto o un crollo), dove però si potrà restare solo per il tempo necessario a risolverlo. Per i mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50 per cento.

Negozi, bar e ristoranti

Bar e ristoranti resterebbero aperti della 5 alle 22 solo per asporto, nessuna restrizione invece per la consegna a domicilio. I negozi resteranno chiusi ad eccezione di supermercati, generi alimentare e commercio al dettaglio di beni di prima necessità. Chiusi, invece, i negozi di abbigliamento per adulti e i centri estetici.

Restano invece aperte lavanderie, ferramenta, negozi di vernici e materiali per costruire, i rivenditori di elettrodomestici, prodotti di informatica ed elettronica di consumo, di ottica e fotografia, benzinai e autosaloni.

Se l’Italia diventasse zona rossa a Natale, anche parrucchieri e barbieri dovrebbero restare aperti, così come librerie e cartolerie, fiorai, rivenditori di macchine per l’agricoltura e attrezzi da giardinaggio, concessionari di auto e moto, rivenditori di cosmetici, saponi e prodotti igienico- sanitari, articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero; aperti  anche i negozi di biancheria, di confezioni e calzature per bambini e di giocattoli.

Italia zona rossa a Natale: sport, competizioni e attività motoria

Sospese nei giorni previsti tutte le competizioni sportive salvo quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP. Sospese le attività nei centri sportivi. Rimane consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale. Sono chiusi musei e mostre; chiusi anche teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo, anche nei bar e nelle tabaccherie.

Leggi anche: Matteo Salvini al Senato evoca il complotto sul Covid: “Tutto è cominciato in un laboratorio cinese” | VIDEO / 2. Vaccino Covid in Italia entro la Befana: l’Ema anticipa la data di approvazione al 21 dicembre / 3. Covid, lo sfogo di Ricciardi: “Siamo in guerra, più morti oggi che nel 1944. Cos’altro serve per il lockdown?” | VIDEO

4. Conte: “A Natale serve una stretta. Ma l’Italia non può reggere un nuovo lockdown” / 5. I vaccini no-profit di Cuba che salveranno i Paesi in via di sviluppo / 6. Milano anti-Covid, scatta il numero chiuso in Galleria Vittorio Emanuele

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil
Cronaca / Focolaio Covid tra gli attori: “Tutto è partito da un festival in Sardegna”
Cronaca / Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza
Cronaca / Brusaferro (Iss) chiede prudenza: "Rt verso stabilizzazione"
Cronaca / Il 58,82% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari