Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:16
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Natale in zona rossa: ecco cosa si può fare e cosa no oggi 25 dicembre

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Bar e ristoranti potranno fare solo consegne a domicilio o asporto fino alle 22, solo alcune categorie di negozi, come alimentari e farmacie, possono restare aperti

Natale in zona rossa: ecco cosa si può fare e cosa no

Oggi, venerdì 25 dicembre, è il secondo giorno in zona rossa in Italia, dopo le chiusure decise dal governo per limitare la diffusione dei contagi da Covid-19. Ma quali sono le restrizioni valide per oggi, per la giornata di Natale? Cosa si può fare e cosa no? Ecco un riepilogo delle misure punto per punto.

Spostamenti

Gli unici spostamenti consentiti dalle proprie abitazioni saranno quelli legati a motivi di lavoro, salute e necessità. Tra le necessità ci sono il comprare generi di necessità, appunto, e assistere familiari con invalidità. Ci si potrà spostare anche per andare a messa e per fare volontariato , si potrà uscire per fare una passeggiata vicino casa con la mascherina e fare attività sportiva da soli.

Rimangono vietati gli spostamenti tra Regioni, se non per motivi lavorativi, di necessità e di lavoro. Vietati inoltre, nella giornata di oggi, anche gli spostamenti non giustificati all’interno del proprio comune (che saranno di nuovo possibili a partire dal 28, quando il paese tornerà in “zona arancione”).

Viene inoltre permesso di spostarsi con deroga, ma solo all’interno della stessa Regione e per un massimo di 2 persone (i minori di 14 anni non rientrano nel conteggio), per fare visita ad un’abitazione privata. In questo caso ci si dovrà comunque muovere solo una volta al giorno e in un orario compreso tra le 5 del mattino e le 22.

I genitori separati/affidatari possono spostarsi per andare in comuni/regioni diverse o all’estero per trascorrere le feste con i figli minorenni. Gli spostamenti di un nucleo familiare convivente verso le seconde case sono consentiti, dalle 5 alle 22, all’interno della propria Regione.  Qui tutte le regole sugli spostamenti per evitare di prendere multe.

Autocertificazione

Con il decreto Natale il governo ha vietato gli spostamenti per ragioni non essenziali. Divieto di spostamenti quindi sia tra Comuni che tra Regioni salvo comprovate esigenze lavorative, di lavoro o altre necessità e salvo che si faccia rientro nel proprio comune di residenza. Anche nella giornata di oggi, dunque, per ogni spostamento dovrà essere compilata l’autocertificazione. Qui il modello di autocertificazione per gli spostamenti da scaricare.

Natale in zona rossa: ristoranti e bar

Ristoranti e bar restano chiusi, come previsto in generale per le zone rosse. Nessun pranzo di Natale al ristorante, dunque, e restaa vietata anche la colazione al bar. Sarà consentito solo l’asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza restrizioni.

Negozi

Come per tutti i giorni “rossi” i negozi rimarranno chiusi. A poter restare aperti saranno solo alcune categorie specifiche di negozi. Si tratta di supermercati e alimentari, negozi di surgelati, negozi che vengono computer ed elettronica di consumo, tabacchi, farmacie, ottici, fiorai, benzinai, ferramenta, negozi che vendono articoli igienico-sanitari, negozi che vengono attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio, librerie, edicole, cartolerie, negozi che vendono calzature per bambini e neonati, biancheria personale, articoli sportivi, autoveicoli e motocicli, giochi e giocattoli, articoli medicali e ortopedici, cosmetici, articoli di profumeria e di erboristeria, alimenti per animali domestici, lavanderie e tintorie, barbieri e parrucchieri. Qui le Faq del governo.

Leggi anche: 1. Come leggere i numeri Covid: il Piemonte è la Regione con maggiore incidenza dei ricoveri. Il Veneto nell’ultima settimana è primo per numero di morti ogni 100mila abitanti /2. Conte su medici che non vogliono vaccinarsi: “Pronti a intervenire”/3. Sondaggio: “Gli italiani sono stanchi dei divieti”. Per il 61 per cento l’economia peggiorerà

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rt Italia sale a 1,57: incidenza a 58
Cronaca / Il 58,82% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rt Italia sale a 1,57: incidenza a 58
Cronaca / Il 58,82% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari
Cronaca / 6.171 casi e 19 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività 2,7%
Cronaca / “Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna. La situazione peggiora”: Zaki scrive dal carcere
Cronaca / “Siamo nella quarta ondata di Covid, aumentano i morti”: i dati della Fondazione Gimbe
Cronaca / Pfizer: dopo 6 mesi vaccino meno efficace. Si avvicina la terza dose
Cronaca / Il 58,12% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / Sileri: "Sollecitato provvedimento per terza dose ai fragili"