Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Napoli, automobilista di 67 anni picchiato dal lavavetri: in ospedale con la frattura del naso

Una terribile aggressione nella zona di via Vespucci, il personale sanitario ha avvertito le forze dell'ordine

Di Marco Nepi
Pubblicato il 26 Ago. 2019 alle 12:35 Aggiornato il 26 Ago. 2019 alle 13:20
0
Immagine di copertina

Napoli, automobilista picchiato dal lavavetri

Un terribile episodio di violenza a Napoli: un uomo di 67 anni è stato picchiato brutalmente da un lavavetri per aver rifiutato di farsi detergere il parabrezza, riportando la frattura del setto nasale, contusioni multiple al volto e anche una costola incrinata. È quanto accaduto ieri mattina, 25 agosto, intorno alle 11. La vittima dell’aggressione è un automobilista residente a Sant’Anastasia. Lo racconta oggi il quotidiano Il Mattino di Napoli.

Il malcapitato automobilista si è presentato all’ospedale Santa Maria di Loreto Nuovo con una perdita di sangue dal naso e dolorante in varie parti del corpo. In accettazione gli è stato attribuito un codice giallo di media gravità. Poco dopo l’uomo è stato sottoposto a un esame Tac senza mezzo di contrasto per verificare i danni provocati dall’evidente trauma cranio facciale accusato in particolare nella zona nasale e dello zigomo oltre che al torace.

> Tutte le notizie di cronaca di TPI

Come racconta il Mattino, quando sono state raccolte sommarie informazioni da parte del personale sanitario, il 67enne ha riferito di essere stato aggredito da un giovane straniero a un semaforo nella zona di via Vespucci, poco distante dall’ospedale.

L’uomo ha quindi raccontato di essere rimasto vittima di una violenta aggressione dopo aver rifiutato il servizio di lavaggio dei vetri dell’auto. Dal rifiuto sarebbe nato un diverbio e una successiva colluttazione. L’automobilista è probabilmente sceso dall’auto per difendersi.

Sui fatti indagano ora gli uomini della Polizia di Stato. Al racconto dell’aggressione sono stati proprio i sanitari di turno del Loreto Mare ad allertare le forze dell’ordine.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.