È morto Giorgio Squinzi, proprietario del Sassuolo e della Mapei ed ex presidente di Confindustria

Morto a 76 anni Giorgio Squinzi, proprietario del Sassuolo e della Mapei

Di Antonio Scali
Pubblicato il 2 Ott. 2019 alle 22:07 Aggiornato il 2 Ott. 2019 alle 22:36
99
Immagine di copertina

È morto Giorgio Squinzi, proprietario del Sassuolo e della Mapei ed ex presidente di Confindustria

Giorgio Squinzi, ex presidente di Confindustria, è morto nella serata di oggi 2 ottobre 2019. Aveva 76 anni ed era malato da tempo. Squinzi era il proprietario del Sassuolo e della Mapei, importante società fondata dal padre Rodolfo nel 1937.

Per ora non sono stati forniti ulteriori dettagli sulle circostanze che hanno portato alla sua morte, anche se erano note le sue gravi condizioni di salute. Presidente di Confindustria per 12 anni,  è stato vicepresidente degli industriali con delega alla ricerca e all’innovazione.

Squinzi è deceduto nel tardo pomeriggio di oggi 2 ottobre all’ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverato da un paio di settimane a causa del peggioramento del male che lo aveva colpito da tempo. Lascia la moglie Adriana Spazzoli e i figli Marco e Veronica, da tempo già impegnati nella Mapei.

Tra le passioni di Squinzi sicuramente lo sport. Dal padre aveva preso l’amore per il ciclismo, visto che Rodolfo era stato un professionista delle due ruote, motivo per cui l’azienda di famiglia aveva sponsorizzato la squadra Mapei-Quick Step. 

Dal 2002, inoltre, Giorgio Squinzi era diventato il proprietario del Sassuolo calcio, portando la squadra neroverde fino alla Serie A. E proprio il Comune di Sassuolo proclamerà una giornata di lutto cittadino in concomitanza con il funerale di Giorgio Squinzi. Lo ha annunciato lo stesso Comune. “Sassuolo – ha scritto in un breve messaggio sulle sue pagine – perde un amico, un sostenitore, un grande uomo prima ancora che un grande imprenditore”

“Giorgio Squinzi non c’è più. L’Italia e l’Europa perdono un grande imprenditore,un visionario che ha esportato nel mondo il nostro saper fare. Ho condiviso con lui tante battaglie per difendere l’industria.Ciao Giorgio,ci mancherai! Riposa in pace fra le braccia del Signore”.  Lo scrive su Twitter il vice presidente di Forza Italia Antonio Tajani.

Morto Giorgio Squinzi, chi era

Giorgio Squinzi era nato a Cisano Bergamasco il 18 maggio 1943. Il suo incarico più importante è stato quello di Presidente di Confindustria, dal 2012 al 2016. Era stato anche vicepresidente degli industriali con delega alla ricerca e all’innovazione, presidente di Federchimica e vicepresidente di Assolombarda.

Laureatosi nel 1969 in Chimica industriale all’Università Statale di Milano, sin da subito ha iniziato a lavorare per l’azienda di famiglia, la Mapei, specializzata nella produzione di collanti per pavimentazioni leggere.

Nel 1970 insieme al padre ha fondato la Mapei Snc, diventata Spa sei anni dopo e della quale ha assunto prima il ruolo Direttore generale e poi di Amministratore unico. Nel 1997 è stato eletto Presidente della Federazione Nazionale dell’Industria Chimica, carica confermata nel 2005.

Nel 2002, riceve la laurea ad honorem in Ingegneria Chimica dal Politecnico di Milano.

Nel 2006 Giorgio Squinzi è stato nominato Vicepresidente della Confederazione delle Industrie Chimiche Europee e nel 2008 ha ricoperto la carica di Vicepresidente di Assolombarda e di Membro del Consiglio Direttivo di Assopiastrelle. Infine, nel 2012 diventa il numero uno di Confindustria, carica che mantiene fino al 2016.

99
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.