Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Milano, esplosione in una palazzina: 8 feriti, uno grave

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 12 Set. 2020 alle 08:14 Aggiornato il 12 Set. 2020 alle 10:30
80
Immagine di copertina

Esplosione Milano Sud oggi, udito forte boato

Si registrano diversi feriti a causa dell’esplosione che questa mattina ha investito un edificio a Milano. Una persona è stata estratta completamente ustionata dal palazzo. Centinaia le persone in strada. La forte esplosione ha riguardato l’edificio del civico 20 di piazzale Libia e oltre il primo piano ha interessato in parte anche il secondo piano e il terzo piano. Diversi scooter parcheggiati di fronte al palazzo dove si è verificata l’esplosione sono stati danneggiati. Sul posto anche i soccorritori del 118 e la polizia.

Il boato percepito è legato a uno scoppio che ha coinvolto il piano terra e i primi tre piani della palazzina. Si registrano diversi feriti, alcuni dei quali sono stati curati a bordo delle ambulanze sul posto. Al piano terra si vede chiaramente l’ingresso squarciato dall’esplosione, con all’interno le macerie, e le finestre danneggiate fino al terzo piano.

Esplosione Milano Sud oggi: 8 feriti

Otto i feriti, di cui uno (un 30enne) è stato trasportato in ospedale con ustioni di secondo e terzo grado. Gli altri 7 sono stati curati per “stati di ansia” o ferite provocate a causa della corsa precipitosa fuori dal palazzo. Una ragazza di 15 anni ha riportato un trauma alla caviglia, due persone invece si sono ferite con i vetri rotti per l’esplosione, la cui onda d’urto ha investito scooter e auto parcheggiati davanti all’edificio situato al civico 20 di piazzale Libia.

Esplosione Milano: pm, probabile fuga gas in un appartamento

“Ci sono le cucine a gas. È questo il punto che potrebbe aver avuto la fuoriuscita di gas. È tutto da verificare, però  punto di emissione potrebbe essere quello. Ma non c’è ancora nessuna sicurezza”. È quanto ha dichiarato il pm milanese, Tiziana Siciliano, intervenuta sul luogo dell’esplosione della palazzina di piazzale Libia a Milano. “Le prime valutazioni dei vigili del fuoco intervenuti – ha aggiunto – parlerebbero di fuga di gas in un appartamento privato. Ovviamente sono ancora in corso accertamenti per verificare che non ci siano vittime, che apparentemente non ci sono. Ci sono macerie e hanno già portato le unità cinofile per verificare la presenza di altre persone. Al momento sembrerebbe una situazione e più rassicurante”. Inoltre, spiega Siciliano “c’è abitante dell’appartamento” al piano terra, “l’affittuario, è quello in condizioni più gravi. Ci sono altri feriti in situazioni meno gravi. Per il momento la situazione sembra sotto controllo. La polizia sta facendo il suo lavoro d’indagine”.

80
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.