Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Blitz antiterrorismo a Milano, arrestata 19enne sostenitrice dell’Isis: reclutava giovani spose per miliziani

Immagine di copertina
Credit: Fermo immagine dal servizio del Tg3

Blitz della polizia di stato che a Milano ha arrestato una ragazza italo-kosovara di 19 anni con l’accusa di associazione con finalità di terrorismo. Il giudice delle indagini preliminari, Carlo Ottone De Marchi, ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La giovane, Bleona Tafallari, radicalizzata dall’età di 16 anni, sostiene l’Isis e fa parte dell’organizzazione chiamata “Leone dei Balcani”, costola dello Stato Islamico. Trasferitasi recentemente a Milano dal Kosovo, lo scorso gennaio aveva sposato con rito islamico, in Germania, un miliziano di 21 anni di origini kosovare, legato alla cerchia relazionale dell’attentatore di Vienna, Kujtim Fejzulai. Proprio seguendo il marito si è potuti arrivare a lei.

Le indagini sono state dirette dal Capo della Sezione Distrettuale Antiterrorismo della Procura di Milano, Alberto Nobili, dal Sostituto Procuratore, Leonardo Lesti, e condotte dalla Digos di Milano e dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione con la collaborazione dell’European Counter Terrorism Centre – Ectc – di Europol.

Nel telefono della ragazza gli investigatori hanno trovato migliaia di video e immagini raffiguranti oggetti simbolo dell’Isis, combattimenti, decapitazioni e anche scene di attacchi terroristici in Europa. Alcuni video provengono dall’agenzia di comunicazione dello Stato Islamico Al Hayat Media Center.

Dalle indagini è emersa anche l’attività di proselitismo che la ragazza portava avanti. Reclutava, infatti, altre giovani, anche minorenni, sui social network – Whatsapp, Snapchat, Instagram e Telegram, in particolar modo – esaltando “lo Stato Islamico in tutte le sue componenti”, come si legge nell’ordinanza. Inoltre, prometteva loro uno sposo con il quale morire da martire.

L’uomo promesso avrebbe dovuto avere determinate caratteristiche fisiche e morali e avrebbe dovuto abbracciare la Jihad.
In una chat su Telegram, Tafallari aveva promesso a una ragazza di 16 anni uno sposo, un “Leone” – appartenente ai Leoni dei Balcani – “con il quale morire da martire dopo un matrimonio ‘bagnato dal sangue dei miscredenti’” riporta l’ordinanza.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, Ad Pfizer: “Probabile sia necessario un vaccino all’anno”
Cronaca / Terrorismo: arrestato a Venezia membro di una cellula dell’Isis
Cronaca / Covid, positivo un passeggero proveniente dall’Africa sul volo Roma-Alghero: 130 in quarantena
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, Ad Pfizer: “Probabile sia necessario un vaccino all’anno”
Cronaca / Terrorismo: arrestato a Venezia membro di una cellula dell’Isis
Cronaca / Covid, positivo un passeggero proveniente dall’Africa sul volo Roma-Alghero: 130 in quarantena
Cronaca / Gualtieri, da sabato obbligo di mascherina nelle zone affollate
Cronaca / Via libera dell'Aifa al vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni
Cronaca / Covid, oggi 15.085 casi e 103 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Covid: la grave forma della malattia raddoppierebbe il rischio di morte anche 12 mesi dopo la guarigione
Cronaca / Caso Greta Beccaglia, il molestatore si trasferisce in una località segreta: “Ora temo per mia figlia”
Cronaca / “Il regime di Al Sisi è responsabile per la morte di Giulio Regeni”, lo dice la Commissione Parlamentare
Cronaca / Von der Leyen: “È ora di discutere dell’obbligo vaccinale nell’Ue”