Mense scolastiche, diverse famiglie rinunciano al rimborso: “Diamo i soldi al Fondo di Soccorso”

Milano Ristorazione SpA pubblica i messaggi di tanti genitori che chiedono di devolvere i soldi a loro spettanti all'iniziativa di solidarietà organizzata dal Sindaco Beppe Sala

Di Redazione TPI
Pubblicato il 11 Apr. 2020 alle 08:42 Aggiornato il 11 Apr. 2020 alle 20:29
0
Immagine di copertina

In seguito alla chiusura delle scuole disposta per prevenire il contagio da Coronavirus, Milano Ristorazione ha avviato i rimborsi per le famiglie che avevano già pagato il servizio di mensa per i loro figli. La SpA che gestisce la ristorazione collettiva, non solo scolastica, per conto del Comune di Milano ha però reso noto che numerosi milanesi stanno rinunciando alle loro spettanze. Attraverso email che Milano Ristorazione ha in parte pubblicato sui propri canali social, sempre più famiglie comunicano di voler destinare i soldi del rimborso al Fondo di Mutuo Soccorso istituito il mese scorso dal Sindaco Beppe Sala per fare fronte ai danni economici susseguenti all’esplosione della crisi sanitaria.

Un segnale concreto di solidarietà che fa seguito alle tante iniziative di aziende e singole persone per aiutare chi è stato messo più in difficoltà dall’epidemia-Coronavirus, nonché un gesto che si iscrive nella tradizione di una città che da sempre si vanta di avere “el coeur in man” (“il cuore in mano”).

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. [Riservato TPI] “Vi prego fateci chiudere”: la lettera disperata del 25 febbraio scritta dal direttore dell’ospedale di Alzano alla direzione generale / 2. ESCLUSIVO TPI – Parla un dipendente dell’ospedale di Alzano: “Ordini dall’alto per rimanere aperti coi pazienti Covid stipati nei corridoi”

3. Coronavirus, cosa prevede il decreto del 10 aprile e quali attività potranno riaprire / 4. “Mascherine in Lombardia? La Regione fa scappare le aziende serie e finisce per comprare dai truffatori”: la denuncia di un intermediario a TPI

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.