Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Parla la mamma del bimbo “venduto” a Ostia: “Non sospettavo nulla. Mi fidavo di mio marito”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 29 Lug. 2020 alle 20:50
31
Immagine di copertina

Parla la mamma del bimbo “venduto” a Ostia

Samantha, 19 anni, è la mamma del bambino italiano di etnia rom che veniva “offerto” per prestazioni sessuali sulla spiaggia di Ostia dal padre, un uomo di 23 anni. La donna si dichiara estranea alla vicenda e confessa di non avere mai sospettato nulla. Si fidava del marito.

“Mi fidavo di mio marito. Mi aveva detto che avrebbe portato il bambino a fare una passeggiata e sarebbe tornato presto. Invece ha cercato di vendere nostro figlio. Non ho mai sospettato nulla, non immaginavo le sue intenzioni, già altre volte erano usciti insieme da soli”, scrive Il Messaggero.

Ai finanzieri della compagnia pronto impiego di Ostia la mamma del piccolo ha raccontato che si trovava a casa ad accudire l’altro figlio neonato. Il Tribunale dei minori ha nominato per il bambino un tutore, in attesa che venga valutato l’affido. La madre ha chiesto di poterlo vedere, ma per il momento non può entrare nel reparto dell’ospedale Grassi, dove il piccolo è ricoverato.

Leggi anche: “Denutrito e non parla con nessuno”, il bimbo di 2 anni “offerto” per prestazioni sessuali a Ostia è sotto shock

31
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.