Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Insulti a Liliana Segre, assessora leghista si dimette e si scusa: “Un’imperdonabile leggerezza”

Immagine di copertina

Insulti a Liliana Segre, assessora leghista si dimette e si scusa: “Un’imperdonabile leggerezza”

“Ho commesso un’imperdonabile leggerezza”. Con queste parole un’assessora leghista ha annunciato le dimissioni, scusandosi per un post offensivo nei confronti di Liliana Segre, senatrice a vita sopravvissuta all’Olocausto.

“Questa signora viene pagata dallo Stato (NOI) 270 mila euro annui”, aveva scritto su Facebook Valentina Banco, assessora alla Sicurezza di Duino Aurisina, in provincia di Trieste. “Perché poi non si sa, per quali meriti. Per il suo passato? Beh, allora ne avrebbero diritto tutti i sopravvissuti all’Olocausto”, riportava il post, poi cancellato, dell’esponente leghista con un passato nella polizia di stato. “Un post sciocco e senza senso per svariati motivi”, lo ha definito Banco, che nel 2020 aveva già fatto discutere per aver definito Sergio Mattarella “un comunista”.

A condannare subito l’attacco a Liliana Segre, era stata la stessa sindaca Daniela Pallotta, che si era scusata “profondamente” con la senatrice a vita 91ennedissociandosi “completamente” dal post. “Voglio che sia chiaro in maniera inequivocabile che quanto scritto sui social, non rappresenta in alcun modo la posizione o il pensiero mio personale o della mia maggioranza, come è chiaro pensando che il mio partito a Trieste alla Senatrice ha conferito anche la cittadinanza onoraria”, aveva scritto sempre su Facebook la prima cittadina.di Duino Aurisina.

Il caso aveva suscitato l’indignazione anche del segretario nazionale di Sinistra italiana Nicola Fratoianni, che ha criticato la scelta di non tirarsi indietro dalle elezioni amministrative del 12 giugno. “Glielo chiediamo noi alla Lega e alla destra: persone cosi non possono rappresentare le istituzioni democratiche del nostro Paese, devono rispettare il giuramento fatto sulla Costituzione”, ha detto Fratoianni. “La facciano ritirare dalla competizione elettorale”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / A Torino la prima laurea nel Metaverso: Edoardo all’esame dal vivo e con l’avatar
Cronaca / Iscritta all’università da 18 anni senza laurearsi, il giudice: “Stop ai soldi del padre”
Cronaca / Covid, aumentano i casi e i ricoveri. Speranza: “Mascherine raccomandate, in autunno vaccino per le varianti”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / A Torino la prima laurea nel Metaverso: Edoardo all’esame dal vivo e con l’avatar
Cronaca / Iscritta all’università da 18 anni senza laurearsi, il giudice: “Stop ai soldi del padre”
Cronaca / Covid, aumentano i casi e i ricoveri. Speranza: “Mascherine raccomandate, in autunno vaccino per le varianti”
Cronaca / Bambina di cinque anni ascolta la voce di Gigi D’Alessio e si risveglia dal coma
Cronaca / Saldi estivi 2022: il calendario regione per regione. Date, inizio
Cronaca / Salva moglie e figli in mare ma ha un infarto: muore papà eroe
Cronaca / Venezia, si entra su prenotazione: da agosto la sperimentazione. Nel 2023 arriva il ticket
Cronaca / Paola Turci vittima di insulti omofobi dopo l’annuncio del matrimonio con Francesca Pascale
Cronaca / Pirlo beffato dall’oligarca russo a Forte dei Marmi: versa la caparra di mezzo milione ma niente villa
Cronaca / Genova, cameriera chiede il pagamento dello stipendio: “Picchiata dai titolari del ristorante”