Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Senigallia, incidente nella notte: due donne investite e uccise da auto. Guidatore positivo all’alcoltest: arrestato

Le due donne, Sonia Farris ed Elisa Rondina, erano a bordo strada e stavano raggiungendo a piedi la loro auto all'uscita dalla discoteca "Megà": un'auto le ha travolte. L'uomo, fermatosi a prestare soccorso, è stato arrestato: il suo tasso alcolemico era quattro volte sopra il limite

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 6 Gen. 2020 alle 12:58 Aggiornato il 6 Gen. 2020 alle 13:29
48
Immagine di copertina

Senigallia, incidente nella notte: due donne investite e uccise da auto

Tragico incidente nella notte a Senigallia: due donne di 34 e 43 anni sono state investite e uccise da un’auto fuori da una discoteca. L’incidente è avvenuto sulla strada provinciale 360 “Arceviese”, tra Bettolelle e Casine di Ostra: le donne, Sonia Farris ed Elisa Rondina, erano appena uscite dal locale “Megà”, a piedi, quando sono state travolte.

Alla guida dell’auto c’era un uomo, Massimo Renelli, un autotrasportatore di 47 anni residente a Senigallia. È risultato poi positivo all’alcoltest: il suo tasso alcolemico era quasi quattro volte superiore al limite consentito. La polizia stradale di Ancona lo ha arrestato.

Secondo le prime ricostruzioni, le due donne stavano camminando a bordo strada tra le 4 e le 5 di stanotte, probabilmente per raggiungere la loro auto parcheggiata in zona. È stato in quel momento che sono state investite dall’uomo. L’impatto ha fatto sbalzare Sonia Farris, parrucchiera di Fano, ed Elisa Rondina, docente all’istituto comprensivo di Montefelcino (Pesaro Urbino), a diversi metri di distanza, finendo in un campo ai margini della carreggiata.

È stato lo stesso investitore, fermatosi, a chiamare i soccorsi. I vigili del fuoco, dopo molte difficoltà a causa della poca luce e della folta vegetazione, hanno recuperato i corpi delle due donne. Poi i medici del 118 hanno tentato, per circa un’ora, di rianimarle. Per loro, tuttavia, non c’è stato nulla da fare.

L’incidente di Senigallia è avvenuto un solo giorno dopo un altro tragico evento, avvenuto ieri notte in Alto Adige: in quell’occasione erano state sei le vittime, tutti turisti tedeschi, morte dopo essere state travolte da un’auto.

48
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.