Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Incendio alla raffineria Eni di Livorno, i residenti a TPI: “Un forte boato, poi una puzza insopportabile”

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Esplosione in uno dei forni dell’impianto, i residenti a TPI: “Un forte boato, poi una puzza insopportabile”. L’area della raffineria è una delle 42 più inquinate d’Italia

Un incendio è scoppiato nella raffineria Eni di Stagno, frazione di Collesalvetti, provincia di Livorno.

Poco dopo le 14 di martedì 30 novembre è stato avvertito un forte boato, poi la colonna di fumo denso si è alzata dal raffineria, visibile anche da lontano. Le fiamme hanno avvolto una parte degli impianti della grande raffineria.

“Abbiamo sentito un boato fortissimo, la casa ha tremato come se ci fosse stato un terremoto”, racconta a TPI Nicola Gualerci, che abita a poche centinaia di metri dall’impianto. “La Protezione Civile dice di tenere le finestre chiuse, ma, anche tappati in casa, da fuori entra una puzza insopportabile”.

Come abbiamo raccontato su TPI, l’area in cui sorge la raffineria Eni di Livorno è una delle 42 più inquinate d’Italia (il ministero dell’Ambiente le chiama “Siti di interesse nazionale”), con tassi di malformazione alla nascita più alti di quelli che si hanno nella zona dell’ex Ilva di Taranto.

La bonifica, obbligatoria per legge, è ferma allo 0%. Eppure proprio lì Eni e la Regione Toscana stanno progettando di realizzare un nuovo impianto che dovrebbe bruciare rifiuti in plastica non riciclabili per produrre metanolo.

incendio raffineria livorno
Credit: Nicola Gualerci

Il comune di Collesalvetti ha diramato un comunicato nel quale si conferma l’esplosione e si chiede ai cittadini di rimanere chiusi in casa. La protezione civile di Livorno ha ribadito l’invito a tenere chiuse le finestre in attesa dei rilievi che tecnici e vigili del fuoco stanno effettuando.

incendio raffineria livorno

L’incendio sarebbe scoppiato in un forno della distillazione dei lubrificanti in manutenzione. Sembra che in quel settore, al momento dell’incendio, non ci fosse nessuno. Le fiamme, secondo le prime notizie, sarebbero state spente poco prima delle 15.

incendio raffineria livorno
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Oristano, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne i requisiti: 60 persone denunciate
Cronaca / Il governo apre alle Regioni: allo studio nuove regole per rendere meno probabile l’accesso alla zona rossa
Cronaca / Melandri si difende: “Sono un free vax, ognuno deve essere libero di scegliere il proprio destino” | VIDEO
Cronaca / Stupro di Capodanno, le intercettazioni shock: “Ce semo divertiti”, “Colpa della famiglia di lei”
Cronaca / Jacobs divorzia dall’agenzia di Fedez: scarsa promozione dell’immagine
Cronaca / Tenta la fuga dalla casa di riposo: 91enne muore dopo essersi calato con le lenzuola dalla stanza
Cronaca / Cassazione: “Rapina aggravata se con mascherina”. Ma il ladro protesta: “Era obbligatoria”