Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La nave “Gregoretti” della Guardia Costiera italiana è ferma davanti al porto di Catania con 135 migranti a bordo

Immagine di copertina
La nave Gregoretti

La nave è in attesa che dal Viminale arrivino disposizioni sull'eventuale porto di sbarco

La Guardia Costiera italiana bloccata davanti al porto di catania con la nave “Gregoretti”

La nave “Gregoretti” della Guardia Costiera italiana, che ha a bordo 135 migranti soccorsi in mare nei giorni scorsi, è ferma in rada davanti al Porto di Catania in attesa di indicazioni precise da parte del ministero dell’Interno.

> La Guardia Costiera italiana soccorre 141 migranti ma Salvini annuncia: “Nessun porto”

Le unità della Guardia Costiera di Catania stanno dando opportuna assistenza alle necessità delle persone presenti a bordo. La nave è in attesa che dal Viminale arrivino disposizioni sull’eventuale porto di sbarco.

Cinquanta migranti erano stati soccorsi dalla”Gregoretti” dopo l’allarme lanciato dal peschereccio Accursio che non ha mai abbandonato il gommone fino all’arrivo della vedetta.

Il governo ieri ha ufficialmente interpellato la Commissione europea per coordinare le operazioni di ricollocazione dei 135 migranti attualmente a bordo della Gregoretti. “In attesa di risposte ufficiali, non è stato indicato alcun porto di sbarco”, hanno dichiarato fonti del Viminale. Bruxelles ha effettivamente confermato la richiesta.

La Commissione europea ha dichiarato di aver ricevuto una richiesta dall’Italia di svolgere “un ruolo di coordinamento attivo per facilitare lo sbarco dei migranti soccorsi che si trovano attualmente a bordo della nave della Guardia costiera italiana Gregoretti”. Proprio ieri il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini ha confermato in un tweet che negherà lo sbarco alla nave fino a quando non avrà rassicurazioni dei collocamenti dei migranti a bordo.

“Il ministro dell’Interno non fa il suo dovere perché non ha raggiunto accordi stabili con l’Europa e fa propaganda come sempre sulla pelle delle persone. Salvini faccia sbarcare immediatamente i naufraghi della Gregoretti e la smetta con le sue politiche disumane”, scrive su Facebook Graziano Delrio.

“Intollerabile – prosegue Delrio – che non sia concesso l’ingresso in porto a una nave della guardia costiera italiana ‘colpevole’ per il nostro governo di avere a bordo 135 naufraghi soccorsi da un pescherecchio al largo della Libia. Come in un copione che si ripete sempre uguale, Salvini sta sequestrando in mare i migranti e tutto l’equipaggio della motovedetta Gregoretti che li ha presi a bordo”.

L’equipaggio della nave della Guardia Costiera cerca intanto di mantenere lo stato di salute dei migranti sotto controllo.

> La ribellione silenziosa e composta della Guardia Costiera italiana contro Salvini (di L. Telese)
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli