Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:34
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Green pass, la doppia ipotesi: regole più morbide ad agosto, stretta in autunno

Immagine di copertina
Una ricostruzione grafica del Green Pass, il certificato digitale Covid dell'UE, davanti un ristorante, Roma, 16 luglio 2021. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

Il governo sta valutando una doppia ipotesi sul Green Pass, con un primo decreto che ne sancirebbe l’obbligo da inizio agosto per eventi e ristoranti al chiuso, e un secondo provvedimento, più restrittivo, che varrà anche per i servizi essenziali come i trasporti e che sarà varato in autunno.

È questo, secondo quanto riporta Repubblica, il compromesso a cui sono arrivate le forze di maggioranza, e di cui si discuterà nella cabina di regia e nel Consiglio dei ministri di domani. Una mediazione resosi necessaria dopo che il leader della Lega Matteo Salvini si è schierato per il “no” al progetto dell’obbligo di certificazione verde. Al contrario, il Pd e il ministro della salute Roberto Speranza premono per interventi incisivi.

Il compromesso avrebbe il vantaggio di consentire a chi non si è ancora vaccinato, ma intende farlo, di sottoporsi alle due dosi entro agosto, senza precludergli l’accesso a servizi essenziali come i traporti. Per quanto riguarda questo settore, l’ipotesi formulata dall’esecutivo potrebbe prevedere il divieto totale per chi non è vaccinato, oppure la previsione di alcune limitazioni, come carrozze dei treni ad hoc per chi ha invece ricevuto la doppia dose.

Nei servizi di bar e ristorazione, invece, l’idea è quella di prevedere l’obbligo di Green Pass solo per chi consuma al chiuso, lasciando libera la consumazione all’aperto o, nel caso dei bar, in piedi al bancone.

Per quanto riguarda invece l’obbligo di vaccinazione per il personale scolastico, il governo attenderà i dati da qui a 10 giorni, per capire se sarà raggiunta la soglia del 93% di immunizzati e se alcune regioni ridurranno l’attuale quota di 30-35 per cento di non vaccinati. Al momento, ha ricevuto almeno una dose l’85 per cento dei dipendenti scolastici.

Leggi anche: Nuovo decreto, le raccomandazioni del Cts al governo contro la variante Delta: green pass solo dopo la seconda dose

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 59,1% della popolazione
Cronaca / Brusaferro: "Vaccinati? Pochi rischi ma possono contagiare"
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil
Cronaca / Focolaio Covid tra gli attori: “Tutto è partito da un festival in Sardegna”