Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Milano, 14enne beve gazzosa ma dentro c’era acido: ricoverato in ospedale

Immagine di copertina
gazzosa acido

Gazzosa acido – A Milano un 14enne è finito in ospedale dopo aver bevuto un sorso di una gazzosa ordinata al bar. È successo martedì scorso in un locale in centro, zona Porta Venezia.

Il ragazzo, seduto al tavolo di una birreria insieme al padre e ai fratelli, ha ordinato la bibita analcolica: dopo averla assaggiata è corso immediatamente in bagno tenendosi una mano al collo.

“L’ho visto schizzare di corsa verso la toilette del locale, non ho realizzato subito cosa potesse essere successo, poi d’istinto ho assaggiato quel liquido”, ha raccontato il padre, Marco Tosini, al “Corriere della Sera“.

La reazione è stata immediata: “Ho sputato subito, in bocca avevo un sapore disgustoso, sentivo staccarsi alcuni lembi dalla lingua e nelle guance”. Subito dopo l’adolescente è stato trasportato all’ospedale dove si trova ancora ricoverato con lesioni allo stomaco e all’esofago.

Effettivamente si erano presente delle stranezze fin da subito: la bottiglietta sembrava sigillata in quanto nessuno al tavolo era riuscito a svitarla se non dopo svariati tentativi.

“Ho pensato che il prodotto fosse scaduto — ha raccontato il genitore del quattordicenne al quotidiano milanese — ma, dopo aver controllato, ho visto che non c’erano problemi, visto che, come data ultima, era riportato il 2022”.

L’episodio è stato denunciato ai carabinieri della stazione Porta Monforte e nel frattempo il giovane, dopo essere stato ricoverato all’ospedale Fatebenefratelli, è stato trasferito nel reparto di chirurgia del Buzzi dove si trova sotto stretta osservazione.

Dalle prime analisi effettuate dal personale ospedaliero, la bottiglietta conterrebbe un alto tasso di acidità. Lo stesso prodotto sarà inviato agli specialisti dell’Arma per analisi più approfondite.

L’ipotesi più accreditata è che qualcuno del bar abbia per sbaglio messo, tra le bibite destinate alla clientela, una bottiglia nella quale era stato versato qualche prodotto chimico.

Roma: bambina muore soffocata da una caramella

Bimba di 5 anni muore soffocata da un wurstel

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il no vax e no green pass Fabio Tuiach positivo al Covid: “Colpa degli idranti usati dalla polizia”
Cronaca / Covid, oggi 2.535 casi e 30 morti: tasso di positività all'1,1%
Cronaca / Borghese: “Non trovo personale per cucina e sala, i giovani non vogliono più fare gli chef”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il no vax e no green pass Fabio Tuiach positivo al Covid: “Colpa degli idranti usati dalla polizia”
Cronaca / Covid, oggi 2.535 casi e 30 morti: tasso di positività all'1,1%
Cronaca / Borghese: “Non trovo personale per cucina e sala, i giovani non vogliono più fare gli chef”
Cronaca / Le scuole clandestine dei figli no vax: viaggio in Alto Adige tra i genitori che isolano i figli per ribellarsi al Covid
Cronaca / La raccolta fondi di Cliomakeup e Operation Smile Italia per malformazioni cranio-maxillo-facciali è già sold out
Cronaca / Cannabis terapeutica, Costa: “Presto prodotta anche da privati”
Cronaca / Nasce Kebhouze, la nuova catena di kebab di Gianluca Vacchi
Cronaca / Il 3 dicembre la Convention “Il Mondo Nuovo – La Ripartenza”. La presidente della Fondazione Guido Carli: “Viviamo un nuovo inizio”
Cronaca / No Green pass, manifestante aggredisce una dottoressa sulla metro: colpita da una testata
Cronaca / Migranti, allarme di Alarm Phone: “68 persone in pericolo, molti sono bambini”