Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Galli: “Previsioni sbagliate? Nessun mea culpa, meglio catastrofista che facilone”

Immagine di copertina
Massimo Galli, direttore delle Malattie infettive dell'Ospedale Sacco di Milano. Frame tv

I dati sul Covid delle ultime settimane sono incoraggianti, merito delle vaccinazioni che hanno inflitto una batosta importante al diffondersi del contagio. Contestualmente, specie sul web, molti utenti hanno chiamato in causa alcuni tra i virologi che erano più scettici sulle riaperture e il “rischio calcolato” richiamato dal premier Mario Draghi.

Il professor Massimo Galli osserva “felice” il miglioramento del quadro dell’epidemia in Italia. Alla fine di aprile, quando vennero decise le prime riaperture, il responsabile di malattie infettive del Sacco si espresse in maniera molto critica. “Preferisco essere catastrofista che facilone. Mea culpa per le previsioni? No”.

“Per una persona che fa il mio mestiere, si tratta di trarre conseguenze dai dati. E’ andata bene per merito degli italiani che si sono protetti e per l’effetto del vaccino. Sono assolutamente felice, ma nessun mea culpa. Quando si è deciso di aprire, i dati e le proiezioni dicevano qualcosa di diverso”, dice Galli a Otto e mezzo.

“Ora va benissimo così, ma uno che fa il mio lavoro e ha i miei compiti deve parlare a nome di coloro per cui non parla quasi nessuno: le persone anziane, quelle più fragili, che non hanno nessun tipo di lobby e nessun sostegno. Se volete dire che le previsioni che avevo in mano erano sbagliate… Non sono certo rammaricato perché le cose sono andate bene. Preferisco essere catastrofista che facilone, non mi riferisco al premier Draghi che ha deciso” le riaperture: “Era una decisione che gli competeva, ha avuto anche fortuna e sono felice di questo”. “Il vaccino ci difende in maniera efficacissima contro ospedale, rianimazione e cimitero. Le vaccinazioni fatte non ce le toglierà nessuno: avremo un’estate tranquilla e un autunno incomparabilmente più sicuro di quello dell’anno scorso, mantenendo tutte le precauzioni del caso”, aggiunge.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sindacalista ucciso, la telefonata del camionista: “È successo un casino”
Cronaca / Covid, 1197 nuovi casi e 28 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Asia Argento: “Minacciata di morte dopo la lite con Giorgia Meloni, i fasci non li tocco più”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sindacalista ucciso, la telefonata del camionista: “È successo un casino”
Cronaca / Covid, 1197 nuovi casi e 28 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Asia Argento: “Minacciata di morte dopo la lite con Giorgia Meloni, i fasci non li tocco più”
Cronaca / Ardea, la madre del killer ai genitori dei bambini uccisi: “Gesto folle, mi unisco al vostro dolore”
Cronaca / Via libera al richiamo con Astrazeneca per gli under 60 che rifiutano il mix
Cronaca / Omicidio a Milano, uccide il fratello a coltellate davanti alla madre
Cronaca / Vaccini, il Lazio anticipa i richiami di Astrazeneca. Da luglio Moderna in farmacia
Cronaca / Superate le 45 milioni di dosi somministrate in Italia
Cronaca / A Padova si celebra una messa per i single che vogliono trovare l’anima gemella
Cronaca / L’omogeneizzato comprato al supermercato era scaduto nel 2019: bimbo di 8 mesi all’ospedale