Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Calabria: chi è Federico D’Andrea, in pole per il ruolo di commissario alla Sanità

Ex ufficiale della Guardia di Finanza, dal 2007 ha lasciato le fiamme gialle e ha lavorato per importanti società, diventando anche consulente del sindaco Beppe Sala

Di Anna Ditta
Pubblicato il 18 Nov. 2020 alle 19:31
72
Immagine di copertina
Federico D'Andrea

Dopo i tre tentativi falliti sulla Sanità calabrese, c’è un nuovo nome che circola come possibile nuovo commissario in Calabria. Non c’è ancora nulla di ufficiale, ma in pole position sembra esserci Federico Maurizio D’Andrea, ex ufficiale della Guardia di Finanza e investigatore del pool Mani pulite.

D’Andrea non sarebbe stato ancora contattato, ma il suo nome è saltato fuori tra gli esponenti della maggioranza di governo. Intanto, Gino Strada –  il cui nome nei giorni scorsi circolava come possibile nuovo commissario – ha annunciato un accordo tra Emergency e la Calabria per gestire l’emergenza sanitaria nella Regione.

Chi è Federico D’Andrea, possibile nuovo commissario per la Sanità in Calabria

Federico D’Andrea è nato a Cerchiara di Calabria, in provincia di Cosenza, 61 anni fa, ma vive a Milano da molti anni. Doppia laurea in Giurisprudenza ed Economia, ha lavorato fino al 2007 nella Guardia di Finanza, dove ha fatto parte del pool che ha indagato su Mani Pulite negli anni Novanta.

Dopo aver lasciato le fiamme gialle, ha lavorato come professionista (revisore dei conti, commercialista, avvocato) al vertice di importanti società ed è diventato consulente del sindaco di Milano Giuseppe Sala, che lo ha individuato come componente della commissione per la Trasparenza del comune.

Tra gli altri incarichi, è stato direttore Audit di Telecom Italia, presidente di Sogei, di Olivetti, di Amsa (l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Milano). Ha guidato l’Organismo di Vigilanza di Metropolitane Milanesi, di Banco Bpm, di Banca Aletti, della Fondazione Fiera, della multi-utility A2A, società in cui siede anche nel cda.

Federico D’Andrea viene considerato come professionista rigoroso e inflessibile, lontano da ogni appartenenza politica e capace di fare squadra ed essere un leader. Sarà anche l’uomo giusto per guarire la Sanità calabrese e rimediare alla serie di errori del governo?

Leggi anche: 1. La farsa della Sanità in Calabria: tre commissari in dieci giorni. Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere /2. Coronavirus, Puglia, Liguria e Basilicata verso la zona rossa / 3. “Oggi basta nulla per contagiarsi, mettete occhiali protettivi o visiera anche al supermercato”. Intervista al presidente del Sis 118 (positivo al Covid)

4. Caos tamponi Asl Roma 3: “Bloccati in casa da 15 giorni senza esito del test, rischiamo il lavoro e perdiamo lo stipendio”/ 5. Esclusivo TPI: La circolare interna di Poste Italiane: “Usate la stessa mascherina per 3 giorni”. Ma durano al massimo 8 ore

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

72
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.