Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:39
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Noi donne cresciute con l’incubo di prendere la circumvesuviana”, la testimonianza di una ragazza dopo lo stupro a Napoli

Immagine di copertina

La giornalista Ilaria Del Prete racconta cosa significa per una donna prendere il treno della Circumvesuviana

Ilaria Del Prete vive a Roma ma è di Napoli e conosce bene la stazione della Circumvesuviana, la stazione dove martedì 5 marzo si è consumato lo stupro di una ragazza di 24 anni nell’ascensore della ferrovia di S. Giorgio a Cremano.

Ilaria oggi lavora come giornalista nella Capitale, ma quando viveva ancora a Napoli il treno della Circumvesuviana lo prendeva per raggiungere l’università. Tutti i giorni, per anni.

Un treno che prendi centinaia di volte, una ferrovia che conoscono tutti a Napoli e “che fa rima con terrore”. “Ilaria, se arrivi tardi non prendere la Circumvesuviana”. E ancora. “Ilaria, ti faccio venire a prendere da papà direttamente a Napoli”, racconta la giornalista su Leggo.it.

“Il viaggio in Circumvesuviana fa ancora paura”, dice Ilaria. “Soprattutto quando cala la sera. Soprattutto se viaggi da sola. E allora siediti nella prima carrozza, vicino al capotreno. ‘E mandami un messaggino quando arrivi’, la raccomandazione impossibile da dribblare”.

Stupro in Circumvesuviana, la 24enne: “Ho scandito il mio ‘no’ più di una volta, poi hanno abusato di me a turno”

“Così, inevitabilmente, ti guardi attorno mentre aspetti che arrivi il treno, che magari è in ritardo. E tuo padre resta a guardarti da lontano finché non ti vede salire a bordo. Pensi che forse si preoccupano un po’ troppo, i tuoi genitori. In fondo sei una donna, te la sai cavare da sola. Eppure, una volta in carrozza, cerchi lo stesso un vagone distante da quei ragazzini che urlano, sfottono, si dondolano aggrappati ai reggimano”.

“Poi arrivi in stazione, e allunghi il passo. Fuori è buio, la paura si fa sentire. Ripensi a quella tua amica del liceo, quella che per fare il sottopasso si accodava sempre ai gruppetti di almeno un paio di persone e a quella volta che non ha trovato nessuno da seguire e le hanno rapinato il telefono mentre parlava col fidanzato, per farsi fare compagnia”.

Ilaria racconta che se fino a qualche giorno fa la paura di prendere la Circumvesuviana si limitava al terrore di subire una rapina o di venire aggredita con un coltello, dopo lo stupro alla ragazza di Portici una donna quando percorrerà la ferrovia penserà “E se mi violentano?”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Cronaca / “Non voglio un figlio malformato, è mio diritto abortire e non seppellirlo”: la seconda parte dell’inchiesta sull’aborto
Cronaca / Mercalli a TPI: “Marche? Era impossibile prevedere”
Cronaca / Saman Abbas, il racconto del cugino indagato: “Uccisa con una corda e gettata nel Po”
Cronaca / Palermo, marito e moglie volano giù dal balcone al culmine di una lite
Cronaca / Marnate: uomo uccide la madre e tenta il suicidio
Cronaca / Covid, dal 30 settembre cade l’obbligo di mascherine sui trasporti e negli ospedali
Cronaca / Venezia, ennesimo femminicidio: 41enne uccisa a coltellate dopo una lite