Covid ultime 24h
casi +22.930
deceduti +630
tamponi +148.945
terapie intensive +9

Napoli, fermati 3 ragazzi per la violenza su una 24enne nell’ascensore della Circumvesuviana

Di Marco Nepi
Pubblicato il 6 Mar. 2019 alle 09:35 Aggiornato il 7 Mar. 2019 alle 15:49
0
Immagine di copertina
Credit: Cesare Abbate

AGGIORNAMENTO 6 MARZO: Una ragazza di 24 anni è stata violentata da tre persone nella stazione della ferrovia Circumvesuviana di S. Giorgio a Cremano (Napoli).

Sono stati fermati tre uomini. Si tratta di tre i ragazzi italiani tra i 18 e i 20 anni. Le telecamere di sorveglianza e il racconto della ragazza hanno permesso di individuare i 3. Uno di loro era indirettamente conosciuto dalla vittima,

Il sindaco Giorgio Zinno ha comunicato la notizia dei fermi su Facebook: “Ieri pomeriggio una ragazza è stata assalita e violentata nella circumvesuviana. Una notizia che ha creato sgomento e paura in tutti noi. Ho sentito subito il dirigente Toscano che ha iniziato insieme agli uomini del commissariato locale una ricerca spasmodica dei criminali. Impossibile pensare che un crimine del genere avvenga nella nostra città, ancora più impensabile che nessuno veda. Grazie alla collaborazione immediata dell’Eav e del suo presidente Umberto de Gregorio , che ha collocato telecamere di sicurezza lungo tutti i percorsi della stazione avendo la responsabilità del luogo, la polizia ha potuto verificare l’accaduto e iniziare la ricerca. La bravura degli agenti coinvolti e la loro perseveranza durante tutta la notte hanno fatto sì che si arrivasse a trovare i probabili colpevoli e ad effettuare il fermo di tre persone”.

La violenza era avvenuta nell’ascensore della stazione. La ragazza, di Portici, è stata soccorsa e trasportata all’Ospedale Villa Betania. Aveva gli abiti letteralmente lacerati.

Immediato l’intervento della polizia: gli agenti stanno analizzando i video delle telecamere di sorveglianza della stazione per risalire ai responsabili.

Secondo il racconto della giovane, al momento della violenza, intorno alle 18, c’era molta gente.

La polizia scientifica sta eseguendo i rilievi nell’ascensore che conduce al binario 3 della stazione.

La vittima è stata soccorsa dai viaggiatori: era su una panchina della stazione di Piazza Trento e Trieste.

“Piangeva e diceva alla madre al telefono che era stata violentata”.

Immediate le reazioni: “Questi vigliacchi saranno presi. Meritano una punizione esemplare. Nessuna pietà”, tuona Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav, la holding regionale che gestisce la Circumvesuviana. “Il nostro personale e le nostre telecamere sono a disposizione e stanno collaborando attivamente minuto per minuto con le forze dell’ordine”.

Ragazza violentata a Napoli, le indagini

Secondo quanto si è appreso, alle 18 è arrivata una telefonata anonima in commissariato a San Giorgio a Cremano ed è subito partita una volante che ha trovato la ragazza in un angolo della stazione evidentemente sotto shock in condizioni pietose e l’ha trasportata in ospedale nel quartiere di Napoli di Ponticelli, il più vicino.

La 24enne, nel denunciare l’accaduto, avrebbe anche detto di conoscere indirettamente qualcuno dei suoi aggressori e il suo racconto è al vaglio degli investigatori, mentre la Scientifica procede nei rilievi all’interno della stazione.

Le immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza delle Eav, ente che gestisce i trasporti locali su ferro e gomma in Campania, arriveranno a breve alla polizia per tempi tecnici di scaricamento dei file.

LEGGI ANCHE: Chi sono i tre ragazzi accusati dello stupro alla 24enne sulla Circumvesuviana

LEGGI ANCHE: “Da venti giorni ero la loro preda”, il racconto della 24enne violentata nella stazione Circumvesuviana

LEGGI ANCHE: Ragazza violentata a Napoli, il racconto dell’orrore: “Sconvolto da quello che ho visto nel video”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.