Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’ambulanza non arriva: donna partorisce in casa, grazie alla vicina al telefono con il 118

Immagine di copertina
Ambulanza e neonato

L'ambulanza non arriva: partorisce in casa, grazie alla vicina al telefono con il 118

Donna partorisce in casa, grazie alla vicina al telefono con il 118

L’ambulanza non arriva in tempo e il bambino nasce in casa grazie ad una vicina che si improvvisa ostetrica e che viene guidata telefonicamente da un’operatrice del 118 di Lecce. È quanto accaduto la scorsa notte a Guagnano, piccolo centro in provincia di Lecce.

A partorire è stata una donna di 39 anni. Il suo primo figlio è nato grazie alle indicazioni fornite al telefono da un’operatrice della centrale del 118 a cui il marito si era rivolto per chiedere l’invio di un’ambulanza. Il mezzo però, a causa la forte nebbia, ha ritardato l’arrivo.

Con il marito della donna in preda al panico, è quindi toccato alla vicina di casa della donna trasformarsi in un’abile ostetrica ed eseguire alla perfezione le indicazioni che le venivano date per telefono.

Quando l’ambulanza è arrivata a destinazione, il piccolo, un maschietto di 3,100 kg, era già nato. Mamma e figlio sono ora ricoverati al Vito Fazzi di Lecce e godono entrambi di ottima salute.

Le notizie di cronaca di TPI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele
Cronaca / Mors tua, dose mea: ecco perché lo stop a Reithera dimostra che è in atto una guerra sui vaccini (di L. Telese)
Cronaca / Covid, 6.659 casi e 136 morti nell'ultimo giorno
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele
Cronaca / Mors tua, dose mea: ecco perché lo stop a Reithera dimostra che è in atto una guerra sui vaccini (di L. Telese)
Cronaca / Covid, 6.659 casi e 136 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Roma, donna chiusa in una smart da 4 giorni: portata in ospedale
Cronaca / Report Iss, i vaccini anti-Covid riducono contagi e ricoveri: -95% di morti già dopo la prima dose
Cronaca / Dai porti italiani partono armi destinate a Israele, ma a Livorno i portuali bloccano il carico
Cronaca / Via libera del ministero ai test salivari molecolari
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 15 maggio 2021
Cronaca / Oggi 7.567 casi e 182 morti: il bollettino
Cronaca / Rula Jebreal rifiuta l’invito a Propaganda Live: “Sette ospiti e una sola donna. Come mai?”