Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Diego Fusaro su Twitter: “Il ‘non respiro’ di George Floyd sia anche il grido contro la mascherina obbligatoria”. Poi cancella il post

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 30 Mag. 2020 alle 10:24 Aggiornato il 30 Mag. 2020 alle 10:34
3.6k
Immagine di copertina

Fusaro: “Le parole di Floyd siano anche il grido contro la mascherina”

“I can’t breathe. Le parole di George Floyd siano anche il grido contro la mascherina obbligatoria sempre e comunque”, lo ha scritto il filosofo Diego Fusaro venerdì 29 maggio in un tweet, poi rimosso. Ma non abbastanza in fretta da sfuggire all’occhio veloce e attento degli utenti social, che lo hanno immortalato e duramente criticato. Fusaro, infatti, ha usato le dolorose parole pronunciate dal 46enne afroamericano morto a Minneapolis dopo il fermo della polizia per commentare una questione di portata decisamente inferiore, come l’obbligo di indossare mascherine per proteggersi dal Covid. Contro cui il filosofo conduce una battaglia da giorni. Ma utilizzare un episodio così grave come la morte di Floyd per parlarne, è risultato da dir poco inopportuno. Tanto che lui stesso ha cancellato il Tweet.

Leggi anche:

1. Diego Fusaro: “Il vero fascismo è l’antifascismo in assenza di fascismo” 2. Fusaro attacca la capitana Rackete: “La figlia di papà coi rasta che si finge ribelle” 3. Usa, afroamericano fermato dalla polizia muore soffocato: agenti licenziati | VIDEO 4. “Il gigante buono”: chi era l’afroamericano morto soffocato dalla polizia negli Usa

3.6k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.