Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, le ultime notizie di oggi dall’Italia e dal mondo. In Israele al via la terza dose agli immunodepressi

Immagine di copertina
Credit: Ansa

COVID, LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI DALL’ITALIA E DAL MONDO

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Sale il livello d’allerta in Europa per la variante Delta, che in diversi Paesi sta causando una nuova impennata dei contagi. In Italia per ora la situazione si mantiene sotto controllo, grazie anche al progredire della campagna vaccinale [qui i dati aggiornati in tempo reale]. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, lunedì 12 luglio 2021, aggiornate in tempo reale.

COVID, ULTIME NOTIZIE

Ore 17,30 – Il bollettino – Secondo i dati sul coronavirus delle ultime 24 ore, il tasso di positività in Italia è in lieve risalita (1,2%), a fronte di 888 nuovi casi su 73.571 tamponi. Tredici i decessi. Calano le terapie intensive (-3), ma risalgono i ricoveri ordinari (+15). (Qui tutti i dati).

Ore 16,00 – Turisti espulsi da Bali per aver violato restrizioni – Diversi turisti stranieri sono stati espulsi da Bali per aver violato le rigide misure anti-Covid vigenti sull’isola colpita da una nuova ondata di contagi. Tre visitatori provenienti da Stati Uniti, Russia e Irlanda sono stati messi su voli diretti nei rispettivi Paesi dopo essere stati individuati senza mascherine in pubblico, in violazione cosi’ delle regole stringenti imposte dall’e autorità sull’isola. Una donna russa che aveva rifiutato di osservare l’autoisolamento dopo essere risultata positiva al Covid è stata fatta rientrare nel suo Paese una volta risultata negativa. Intanto in Indonesia si conta la cifra record di 40.427 nuove infezioni e 891 decessi nelle ultime 24 ore, a conferma che una nuova ondata dell’epidemia sta colpendo il Paese.

Ore 15,00 – Yellen invita Ue a maggiore sostegno per la ripresa – La segretaria al Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen, ha invitato l’Ue a prendere in considerazione “misure fiscali aggiuntive”, incluso l’allentamento delle regole sul disavanzo che consentono maggiori investimenti, per sostenere la ripresa economica globale dalla pandemia. “È importante che gli Stati membri prendano seriamente in considerazione ulteriori misure fiscali per garantire una solida ripresa a livello nazionale e globale”, ha affermato Yellen a Bruxelles. Ha citato in particolare “la creazione di un quadro di bilancio europeo sufficientemente flessibile da consentire ai paesi di reagire con forza alle crisi e di investire in infrastrutture sostenibili, in ricerca, sviluppo e tecnologia”.

Ore 14,05 – In Israele al via la terza dose agli immunodepressi – In Israele da oggi gli adulti immunodepressi possono ricevere un ulteriore richiamo del vaccino anti-Covid. Lo Stato ebraico è così il primo Paese al mondo a offrire la terza dose. Il via libera è arrivato dal ministero della Salute. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 423 nuovi casi di coronavirus. Anche Israele è stato colpito da una nuova impennata di contagi, con la diffusione della variante Delta. Tuttavia, gli studi compiuti finora hanno dimostrato come il vaccino Pfizer continui a essere efficace nel tenere basso il numero di ricoveri e decessi.

Ore 13,35 – Inps: con pandemia -2,8% occupati, crollo indipendenti – Tra l’ultimo trimestre del 2019 e il primo trimestre del 2021 gli occupati in Italia si sono ridotti del 2,8% con un calo sostenuto soprattutto per gli indipendenti diminuiti del 5,1%. Il dato emerge dal Rapporto annuale Inps secondo il quale con la pandemia ha sofferto soprattutto il lavoro indipendente con un calo del 5,1% degli occupati e del 9.8% delle ore lavorate a fronte di un -7,7% complessivo. Per i lavoratori dipendenti il calo è stato del 2,1%. I licenziamenti, esclusi quelli disciplinari si sono dimezzati passando dai 560.000 medi annui nei 24 mesi precedenti la pandemia a 230.000 tra marzo 2020 e febbraio 2021.

Ore 12,15 – Europei, funzionario Oms: “Devastante contagio in diretta” – “Dovrei divertirmi a guardare il contagio avvenire davanti ai miei occhi? La pandemia #COVID19 non si prende una pausa stasera… #SARSCoV2 #DeltaVariant approfitterà di persone non vaccinate, in ambienti affollati, senza mascherine, che urlano/gridano/cantano. Devastante”. Lo ha twittato Maria van Kerkhove, responsabile tecnico dell’Organizzazione mondiale della Sanità per la crisi Covid-19, guardando in diretta tv le immagini dei tifosi italiani e inglesi in occasione della finale degli Europei. Qui la notizia completa. 

Ore 11,40 – Vaccini, ReiThera, risposta anticorpi 93% dopo prima dose – Il vaccino ReiThera funziona. Già tre settimane dopo la prima dose si osserva una risposta anticorpale contro la proteina Spike in oltre il 93% dei volontari, e si raggiunge il 99% dopo la seconda somministrazione. A cinque settimane dalla prima vaccinazione il livello degli anticorpi che legano la proteina Spike e che neutralizzano il virus, è comparabile a quello misurato in un gruppo di riferimento di pazienti convalescenti dall’infezione COVID-19. Lo annuncia la società biotech con sede a Castel Romano.

Ore 9,30 – Variante Delta, oggi tavolo al ministero – Si riunisce oggi il tavolo tecnico del ministero della Salute per definire i parametri dei profili di rischio Covid per le Regioni, alla luce della variante Delta. L’Iss evidenzia infatti “l’ampia distribuzione dei nuovi casi”, che indica “una ridotta ma persistente circolazione diffusa del virus” nel Paese.

Ore 8,30 – In Thailandia coprifuoco e posti di blocco –  Le autorità di Bangkok hanno imposto maggiori restrizioni anti-Covid per oltre 10 milioni di persone nella capitale thailandese, mentre il regno continua ad affrontare un’impennata di casi legata alla variante Delta. Nella capitale il coprifuoco è scattato domenica alle 21 e già dall’alba sono stati istituiti posti di blocco. Sono vietati inoltre gli assembramenti di oltre cinque persone.

Ore 7,30 – Sileri: “Delta presto prevalente, ma no obbligo mascherine” –  Entro 10 giorni la variante Delta del coronavirus “diventerà prevalente” in Italia, ma “non c’è bisogno di ripristinare l’obbligo di mascherina all’aperto”. Ne è convinto il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, che in un’intervista alla Stampa spiega che andranno però “rafforzati i controlli in caso di assembramenti”. E anche se non si può escludere qualche cambio di colore di alcune regioni, bisognerà “fare riferimento al numero di ricoveri, più che a quello dei contagi”.

Ore 7,00 – Aumento dei contagi, zona bianca a rischio in quattro regioni – La curva dei contagi torna a risalire in Italia. La diffusione della variante Delta, che con il trascorrere delle settimane diventerà predominante in Italia, sta facendo risalire il numero dei casi, anche se, fortunatamente, i ricoveri ospedalieri e le terapie intensive al momento rimangono sotto controllo. Tuttavia questo potrebbe comportare l’addio alla zona bianca per alcune Regioni. Secondo i dati dei contagi, riferiti alla settimana che va da domenica 4 a sabato 10 luglio, alcune Regioni nel giro di un paio di settimane potrebbero avere un’incidenza superiore a 50 casi settimanali per 100 mila abitanti e, di conseguenza, tornare in zona gialla. In particolare, a rischio ci sono la Sicilia, la Campania, l’Abruzzo e le Marche.

COVID, LE NOTIZIE DI IERI

Farnesina, ragazzi in quarantena a Malta sono 150 – Sono almeno 150 i ragazzi italiani in quarantena a Malta. Lo ha riferito all’AGI la Farnesina. Il numero comprende “casi positivi e negativi venuti a contatto con positivi”.

Bollettino, 1.391 nuovi casi e 7 morti – In Italia domenica 11 luglio 2021 ci sono stati 1.391 nuovi positivi e 7 morti per Covid. Il giorno prima, sabato, c’erano stati 1.400 nuovi casi e 12 morti. Si conferma il trend ormai chiaro di aumento settimanale. In totale sono stati effettuati 143.332 tamponi. Il tasso di positività sale da 0,7% a 0,97%, a un passo dunque dall’1%, come non succedeva dal 14 giugno. (Qui la notizia completa)

Malta: oltre 100 gli italiani in quarantena – Sono oltre 100 gli italiani, la maggior parte dei quali studenti in vacanza, che si trovano in quarantena a Malta dopo lo scoppio di un focolaio di Covid.

Lazio, D’Amato: “Casi destinati ad aumentare, pensare a completare vaccini” – “I casi positivi, a causa della Variante Delta, sono destinati ad aumentare, soprattutto tra chi non si è vaccinato o non ha ancora completato il percorso vaccinale. La priorità è vaccinarsi e mantenere alta l’attenzione sulle regole di prevenzione dal contagio, non facciamo gli stessi errori della scorsa estate. Oggi abbiamo superato nel Lazio i 5,8 milioni di somministrazioni e il 50% di seconde dosi tra gli over 18. L’obiettivo di arrivare al 70% rimane quello della prima settimana di agosto. Continuano le prenotazioni anche della fascia junior 12-16 anni, che oggi e domani faranno i richiami degli Open Day delle scorse settimane. È fuori luogo in questa fase parlare di nuovi richiami se non si completa prima il percorso di vaccinazione. Bene ha fatto l’Oms a sottolineare che è prematuro parlare di ulteriori richiami in questo momento senza solide basi scientifiche”. Lo dichiara l’assessore alla Salute della regione Lazio, Alessio D’Amato.

Von der Leyen: “Dosi sufficienti a vaccinare 70% popolazione” – “Ho buone notizie per i nostri cittadini europei oggi. L’Ue ha mantenuto la parola data. Questo weekend abbastanza vaccini agli Stati membri per essere in grado di vaccinare completamente almeno il 70% degli adulti dell’Ue già in questo mese”. Lo ha dichiarato la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.

Focolaio a Roma dopo evento in un locale all’aperto – Un focolaio di Covid è scoppiato in seguito a un evento organizzato nel giardino esterno di un locale di Roma una decina di giorni fa. Sono almeno 30 i giovani rimasti contagiati dal virus: tra di loro c’è anche una ragazza vaccinata con due dosi, l’unica a non avere sintomi. Tutti gli altri, infatti, hanno febbre alta, mal di testa e mal di gola. Al momento non è chiaro se i giovani siano stati contagiati dalla variante Delta.

Germania dichiara tutta la Spagna zona a rischio La Germania ha dichiarato tutta la Spagna zona a rischio Covid, compresi gli arcipelaghi di Maiorca e delle Canarie. È quanto riferito dal Robert Koch Institut, il centro epidemiologico nazionale tedesco, che ha giustificato il provvedimento con il forte aumento dei contagi dovuto alla diffusione della variante Delta. Il ministero degli Esteri ha così emesso un nuovo avvertimento ai viaggiatori, sconsigliandoli di recarsi nel Paese iberico e mettendo così a rischio l’utilità del Green Pass.

Vaccino, Ema: “Possibile legame mRna con miocardite pericardite” – Il Comitato per la farmacovigilanza dell’Ema ha concluso che la miocardite e la pericardite possono verificarsi in casi molto rari a seguito della vaccinazione con vaccini mRna di BionTech-Pfizer e Moderna. Il Comitato raccomanda pertanto di elencare la miocardite e la pericardite come nuovi effetti collaterali nelle informazioni sul prodotto per questi vaccini, insieme a un avvertimento per sensibilizzare gli operatori sanitari e le persone che assumono questi vaccini. Miocardite e pericardite sono condizioni infiammatorie del cuore. I sintomi possono variare, ma spesso includono mancanza di respiro, battito cardiaco accelerato che può essere irregolare (palpitazioni) e dolore toracico.

Vaccino: Pfizer/BionTech, ad agosto trial per variante Delta – Pfizer e BioNTech si stanno preparando a cominciare i trial clinici per produrre una versione del loro vaccino contro il Covid-19 che contrasti la variante Delta, che sta dilagando rapidamente nel mondo. I trial cominceranno ad agosto.

Vaccini: autorità Usa escludono necessità terza dose – Le autorità sanitarie statunitensi Centers for Disease Control and Prevention e Food and Drug Administration ritengono che gli americani che hanno già ricevuto due dosi di vaccino non debbano sottoporsi ad una terza somministrazione, nonostante il diffondersi delle nuove varianti di Covid-19. “Gli americani che sono stati completamente vaccinati non hanno bisogno di una dose di richiamo in questo momento”, si legge in una dichiarazione congiunta diffusa poco dopo che Pfizer e BioNTech hanno annunciato l’intenzione di richiedere l’autorizzazione della FDA per una terza dose del loro vaccino COVID-19. Lo riferisce la Npr sul suo sito.

Rt Italia in aumento a 0,66 – In leggero aumento l’indice Rt in Italia, che passa dallo 0,63 della scorsa settimana a 0,66 di questa. È quanto emerge, si apprende, dalla Cabina di regia per il monitoraggio settimanale, riunita oggi. In salita anche l’incidenza, passata da 9 a 11 casi per centomila abitanti.

DALL’ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari
Cronaca / 6.171 casi e 19 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività 2,7%
Cronaca / “Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna. La situazione peggiora”: Zaki scrive dal carcere
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari
Cronaca / 6.171 casi e 19 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività 2,7%
Cronaca / “Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna. La situazione peggiora”: Zaki scrive dal carcere
Cronaca / “Siamo nella quarta ondata di Covid, aumentano i morti”: i dati della Fondazione Gimbe
Cronaca / Pfizer: dopo 6 mesi vaccino meno efficace. Si avvicina la terza dose
Cronaca / Il 58,12% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / Sileri: "Sollecitato provvedimento per terza dose ai fragili"
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”
Cronaca / Migranti, crisi in Tunisia può aumentare gli sbarchi. Procuratore antimafia segnala “rischio terrorismo”