Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Covid, a Gela uccisa un’intera famiglia: in una decina di giorni morti padre, madre e figlio

Di Anna Ditta
Pubblicato il 11 Nov. 2020 alle 12:46
930
Immagine di copertina
Ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta

A Gela è stata un’intera famiglia a pagare il prezzo più alto della pandemia di Covid-19. A morire, a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro, sono stati prima la madre e il figlio, poi anche l’uomo che è rispettivamente marito e padre delle due vittime. I tre gelesi erano stati ricoverati il mese scorso in due ospedali siciliani. A riportare la notizia è l’agenzia Agi.

Le morti sono avvenute nell’arco di circa dieci giorni. Mamma e figlio sono deceduti nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. La pensionata di 71 anni è morta il 31 ottobre, mentre il figlio di 50 anni è deceduto il 4 novembre. Il padre, pensionato di 80 anni affetto da diverse patologie, è morto invece nel reparto di Rianimazione del “San Giovanni Di Dio” di Agrigento.

La Sicilia, che si trova attualmente in fascia arancione, ha registrato ieri 32 decessi da Coronavirus e 1.201 nuovi casi, e ha raggiunto un totale di 22.832 attualmente positivi. Sempre a Gela, una pensionata di 85 anni è morta presso la clinica Santa Barbara “per un arresto cardiaco”, come ha dichiarato il direttore sanitario della struttura, Emanuele Giarrizzo, specificando che poco prima del decesso è stato accertato che l’anziana aveva il Covid.

Leggi anche: 1. Covid, Rezza: “Quasi tutte le Regioni sono fortemente colpite, la situazione continua a peggiorare. Necessarie nuove restrizioni”/  2. “Se scoppia la Calabria è la fine. Qui il piano Covid mai attivato: realizzate solo 6 terapie intensive”/ 3. Il governo punta a evitare il lockdown: molte regioni cambieranno “colore” e sono in arrivo nuove strette

4. L’assurdo suicidio di Napoli tra Covid e movida. I medici a TPI: “A breve non potremo curare tutti” /5. Il presidente dell’Ordine dei medici di Napoli a TPI: “Gli indicatori non corrispondono alla reale situazione sanitaria, serve il lockdown nazionale” /6. Esclusivo TPI – Inchiesta tamponi falsi Campania, parte 2. Parla il principale indagato: “La Asl Napoli 3 sapeva, ho fatto test per loro. Ho le fatture che lo dimostrano”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

930
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.