Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Covid, domani la decisione sui colori delle Regioni: la Campania verso l’arancione

Immagine di copertina
Lungomare di Napoli. Credit: Ansa

Otto Regioni resteranno in rosso almeno fino al 20 aprile. Veneto e Provincia di Trento sperano nell'arancione dal 13 aprile

Il monitoraggio della Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità (Iss) e del ministero alla Salute, previsto per domani, deciderà sul nuovo cambio di colore delle Regioni, in vigore a partire da martedì 6 aprile (dal 3 al 5 aprile, infatti, tutta l’Italia sarà rossa per il weekend di Pasqua, qui le regole su cosa si può fare e cosa no).

Dovrebbe essere solo una Regione, la Campania, a cambiare fascia di rischio in virtù del monitoraggio, passando dal rosso all’arancione. Altre otto Regioni sembrano invece destinate a restare in zona rossa almeno fino al 20 aprile, ovvero per 15 giorni a partire da lunedì prossimo, perché avranno un numero di casi settimanali per 100mila abitanti probabilmente superiore a 250.

Si tratta di Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Lombardia, Toscana e Marche. La regola posta dal governo prevede che con questa incidenza di casi si entri in zona rossa, e che la permanenza nella fascia di rischio più alta debba durare almeno due settimane. Potrebbero passare invece in fascia arancione dal 13 aprile il Veneto e la provincia autonoma di Trento, dove l’incidenza questa settimana è inferiore a 250.

Da chiarire invece la situazione della Sicilia, che negli ultimi due giorni ha avuto alcuni problemi con l’invio dei dati dopo le dimissioni dell’assessore alla Salute Ruggero Razza, che risulta indagato nell’inchiesta per le presunte falsificazioni dei dati su contagi e morti Covid destinati all’Iss per evitare l’istituzione della zona rossa nella Regione. Nell’ambito dell’inchiesta, tre dipendenti dell’assessorato alla Salute sono finiti ai domiciliari.

Leggi anche: 1. Decreto Draghi: restrizioni, visite a parenti e amici, viaggi. Cosa si potrà fare (e cosa no) ad aprile /2. Vaccini: a più di un anno da Brexit, il Regno Unito riapre mentre l’Ue prepara altre restrizioni /3. La linea dura di Macron: “Tutta la Francia diventa zona rossa” /4. L’Africa e la pandemia dimenticata (di S. Mentana)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Maltrattamenti a bimba disabile: arrestate due maestre di una scuola materna
Cronaca / Vannacci indagato a Roma per il suo libro, contestato il reato di istigazione all’odio razziale
Cronaca / Courmayeur, sciatore cade durante un fuoripista e muore
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Maltrattamenti a bimba disabile: arrestate due maestre di una scuola materna
Cronaca / Vannacci indagato a Roma per il suo libro, contestato il reato di istigazione all’odio razziale
Cronaca / Courmayeur, sciatore cade durante un fuoripista e muore
Cronaca / Disastro del Mottarone, per il piccolo Eitan risarcimento da 3 milioni di euro
Cronaca / Studente ucciso dal tir a Sanremo, i compagni di scuola bloccano la strada dell’incidente
Cronaca / Alessia Pifferi, secondo la perizia: “È capace di intendere e di volere”. Ora rischia l’ergastolo
Cronaca / Dal 1° ottobre imprese e lavoratori dovranno avere la patente a punti per la sicurezza sul lavoro
Cronaca / Inchiesta sul generale Vannacci, c’è il supertestimone. Ira della Lega: “Inchiesta a orologeria”
Cronaca / Schiaffi alla figlia 12enne che inviava foto osé a un 19enne. I giudici: “Dati al fine di educarla”
Cronaca / Manganellate agli studenti, procura di Pisa apre inchiesta: verifiche su 15 poliziotti