Indossiamo una maglia bianca per ringraziare medici e infermieri impegnati contro il Coronavirus: la campagna social

Di Redazione TPI
Pubblicato il 10 Mar. 2020 alle 18:18 Aggiornato il 11 Mar. 2020 alle 12:15
476
Immagine di copertina
Coronavirus, una maglia bianca per dire "grazie" a medici e infermieri

Coronavirus, la campagna per dire “grazie” a medici e infermeri con una maglia bianca

Sono tantissime le campagne a sostegno di medici e infermieri che lavorano senza sosta giorno e notte negli ospedali italiani per combattere contro il Coronavirus. Dalle campagne di crowfunding di Chiara Ferragni e Fedez, alle iniziative personali come quella di Paola Bottai, creatrice di profumi, che ha lanciato l’iniziativa di esporre fuori dai nostri balconi una maglietta bianca con scritto “grazie”. Una dedica all’incessante lavoro di tutto il personale medico e infermieristico che lotta contro questa epidemia.

Paola è una creatrice di profumi. Crea fragranze e racconta la loro storia. Secondo Paola attraverso il legame con gli odori le persone si raccontano, condividendo ricordi, memorie ed emozioni. E proprio in questi giorni di emergenza Paola ha ricevuto centinaia di messaggi da infermiere e dottoresse che le raccontavano come, grazie al profumo che indossavano, sotto la mascherina, sono riuscite più facilmente a sopportare l’odore della clorexedina ed degli altri disinfettanti a cui sono esposte ormai da settimane negli ospedali.

E allora Paola ha lanciato sui social una campagna per ringraziare “gli angeli dell’epidemia”. Una semplice t-shirt bianca, o un qualsiasi pezzo di stoffa, da appendere fuori dai balconi e le finestre, con la scritta “grazie” da dedicare a tutto il personale sanitario che lotta senza sosta nei reparti di terapia intensiva degli ospedali italiani.

L’idea partita ieri e vede già molte adesioni che condividono l’iniziativa con l’hashtag #grazieavoicelafaremo. “Un piccolo gesto per esprimere la nostra gratitudine, un sentimento ormai raro, dentro i reparti” spiega Paola sul suo profilo Facebook, usando la parola più semplice del mondo”grazie”.

Leggi anche:

1. Coronavirus, Chiara Ferragni lancia un appello agli italiani. I medici: “Grazie, così ci aiuti” /2. Coronavirus, l’Italia che combatte contro l’Italia che se ne sbatte/ 3. L’infermiera di Cremona stremata dopo il turno di notte è lo scatto simbolo della lotta al Coronavirus / 4. Coronavirus, il medico di Bergamo: “State a casa, siamo già costretti a scegliere chi curare e chi no. Come in guerra”

476
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.