Coronavirus:
positivi 50.966
deceduti 33.072
guariti 147.101

Coronavirus, il medico di Bergamo: “State a casa, siamo già costretti a scegliere chi curare e chi no. Come in guerra”

"Si decide in base all’età e alle condizioni di salute. Alcuni di noi, primari o ragazzini, ne escono stritolati... State a casa. Vedo troppa gente per strada"

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 9 Mar. 2020 alle 10:43 Aggiornato il 10 Mar. 2020 alle 11:03
160k
Immagine di copertina
Verso la terapia intensiva Credits: Ansa

Coronavirus Bergamo, i medici devono scegliere chi curare

“Si decide per età, e per condizioni di salute. Come in tutte le situazioni di guerra. Non lo dico io, ma i manuali sui quali abbiamo studiato”. L’affermazione del dottor Christian Salaroli, dirigente medico, anestesista e rianimatore dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, non è facile da digerire. In pratica, non tutti i pazienti possono essere curati a causa dell’alto afflusso di contagiati (Qui tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus in Italia).

Con le terapie intensive degli ospedali del Nord Italia intasate, i medici hanno iniziato a mettere in pratica il Pemaf, ovvero Piano di emergenza per il maxi-afflusso. “È qui che viene fatto il triage, ovvero la scelta su chi curare e chi no”, spiega Salaroli. All’interno del Pronto soccorso di Bergamo è stato aperto uno stanzone con venti posti letto, che viene utilizzato solo per eventi di massa. “In quei letti vengono ammessi solo donne e uomini con la polmonite da Covid-19, affetti da insufficienza respiratoria. Gli altri, a casa”, racconta il dirigente.

Poi Salaroli spiega come funzionano le cure per i contagiati: “Li mettiamo in ventilazione non invasiva, che si chiama Niv. Il primo passo è quello. Poi al mattino presto, con i curanti del Pronto soccorso, passa il rianimatore. Il suo parere è molto importante. Oltre all’età e al quadro generale, il terzo elemento è la capacità del paziente di guarire da un intervento rianimatorio“.

Leggi anche:

1. Coronavirus Italia, se non ci fosse la sanità privata il sistema collasserebbe: questi dati lo dimostrano / 2. Il coronavirus affossa il turismo in Italia: una botta che ci farà perdere 7 miliardi di Pil

3. Coronavirus Italia, i sindaci leghisti irresponsabili che se ne fregano delle misure anti-contagio / 4. “Coronavirus, il tempo sta per scadere: ecco qual è la vera emergenza secondo i dati”

5.  Il testo integrale del decreto che “chiude” la Lombardia e altre 14 province /  6. Coronavirus, farmacisti italiani senza mascherine ad alto rischio contagio: l’Esercito potrebbe produrle “ma il Ministero non ce l’ha mai chiesto”

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

160k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.