Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Cisterna di Latina: donna uccisa davanti la figlia. Il marito ha confessato

Immagine di copertina

Cisterna di Latina: donna uccisa davanti la figlia. Il marito ha confessato

Cisterna Latina donna uccisa davanti figlia | Il marito ha confessato – Una donna di 35 anni è stata assassinata questa mattina a Cisterna di Latina. Il marito ha confessato l’omicidio.

Il delitto è avvenuto nell’abitazione della vittima, in via Palmarola, nel quartiere San Valentino.

L’omicidio sarebbe stato commesso davanti la figlia della trentacinquenne, una bambina di dieci anni.

Sul posto si sono immediatamente recati i carabinieri del reparto territoriale di Aprilia, avvertiti dai vicini della vittima che avrebbero udito delle urla e dalla stessa bambina, la quale avrebbe chiamato un parente dicendo: “È successo una cosa alla mamma”.

Sembra, infatti, che i due avrebbero cominciato a litigare intorno alle 4 del mattino, dopodiché in un arco temporale che va dalle 4 alle 8 si sarebbe consumato l’omicidio, con l’uomo che, dopo aver ucciso la moglie, sarebbe uscito per andare a lavoro, lasciando da sola in casa la figlia di dieci anni.

Durante la sua assenza, la bambina avrebbe allertato il parente.

Sul luogo del delitto è arrivato anche il magistrato della Procura di Latina Andrea D’Angeli.

Donna uccisa Latina | Il marito ha confessato – Sin dall’inizio le forze dell’ordine hanno sospettato del marito della trentacinquenne, il quale, è stato posto sotto interrogatorio nella caserma dei carabinieri, dove poi ha confessato di aver ucciso la donna.

L’automobile dell’uomo, una Bmw station wagon nera, era anche stata posta sotto sequestro.

Secondo quanto appreso, la vittima sarebbe stata colpita mortalmente alla testa con un oggetto contundente che non è stato ancora ritrovato.

Sembra, inoltre, che la vittima e il marito fossero in procinto di separarsi.

Il quartiere dove è avvenuto l’orrendo delitto è lo stesso dove viveva Desirée Mariottini, la sedicenne drogata e uccisa in uno stabile abbandonato di Roma, nel quartiere di San Lorenzo, a pochi passi dalla stazione Termini.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / 16 morti e 6.513 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / 16 morti e 6.513 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 59,1% della popolazione
Cronaca / Brusaferro: "Vaccinati? Pochi rischi ma possono contagiare"
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil