Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Castel Volturno, 34enne investito e ucciso da un’auto a tutta velocità: individuato e fermato il pirata della strada, era ubriaco

Immagine di copertina

La tragedia sabato sera

Castel Volturno, investito e ucciso da un’auto: fermato pirata

È stato identificato e fermato l’uomo che sabato sera, 17 agosto, a bordo della sua auto ha investito e ucciso un 34enne a Castel Volturno, in provincia di Caserta. La vittima è Giorgio Galiero, una persona molto conosciuta nella cittadina del litorale e in particolare a Pinetamare, dove gestiva un bar insieme ai genitori. Il pirata è invece un cittadino ucraino, Girniak M., di 37 anni, ubriaco nel momento in cui ha travolto ad alta velocità il 34enne, che andava al pub sotto casa in Via delle Acacie a prendere dei panini per il figlio e la moglie.

L’investimento è avvenuto in una strada molto frequentata e dove sono imposti limiti di velocità. Il 34enne è morto quasi subito per le gravissime ferite riportate. Dopo l’accaduto è immediatamente partita una caccia al responsabile, che è stato poi fermato nella notte dai carabinieri, e arrestato su ordine della Procura di Santa Maria Capua Vetere per omicidio stradale aggravato e omissione di soccorso.

> Le notizie di cronaca di TPI

Il pirata è residente nella vicina località balneare napoletana di Licola e fidanzato però con una ragazza di Castel Volturno. Ed è proprio a casa di lei che i carabinieri della stazione di Castel Volturno e della Compagnia di Mondragone hanno scoperto la Bmw di grossa cilindrata con targa polacca che ha investito Galiero.

Il pirata era ubriaco

Dopo il fermo, all’uomo è stato riscontrato un tasso alcolemico superiore a quello previsto dalla legge.

Per identificare l’investitore e ricostruire la dinamica dell’incidente sono state determinati le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in via delle Acacie a Pinetamare, nei pressi di un pub. Le immagini hanno ripreso proprio il momento in cui l’auto del 37enne ucraino è sbucata a tutta velocità, mentre superava delle auto, piombando su Galiero, che camminava sul ciglio della strada.

Le immagini sono state analizzate dai carabinieri e hanno anche fugato il sospetto che con il 34enne potesse esserci il figlio.

“L’Amministrazione comunale di Castel Volturno – ha detto il sindaco Luigi Petrella – è vicina alla famiglia di Giorgio Galiero, vittima di un incidente che non avremmo mai voluto che accadesse. Peraltro via delle Acacie è ben illuminata, ci sono dei dossi per limitare la velocità delle auto. Eppure tutto questo non è servito ad evitare una morte assurda”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”
Cronaca / Vaccino, Sileri: “Prima o poi la terza dose dovremo farla tutti”
Cronaca / Papa Francesco: “La violenza sulle donne è una piaga aperta, dappertutto”
Cronaca / Regeni, il procuratore Pignatone: “Giulio torturato per una settimana. Collaborazione con Egitto altalenante”