Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:39
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Gallipoli, buttafuori a un gruppo di omosessuali: “Voi froci e le vostre amiche trans andate nei posti vostri”

Immagine di copertina

L'episodio omofobo in un lido del Salento, in Puglia

Buttafuori omofobo caccia un gruppo di ragazzi da un lido di Gallipoli chiamandoli “froci”

Il buttafuori di un famoso lido di Gallipoli, in Salento, ha cacciato un gruppo di ragazzi gay dallo stabilimento chiamandoli “froci”: l’uomo era probabilmente omofobo.

Il gruppo era composto da 11 amici, omosessuali e trans, e la sera del 15 agosto si apprestava a festeggiare la notte di Ferragosto nella localita’ pugliese. A denunciarlo un membro del gruppo, destinatario degli insulti, su Facebook.

Fernando Mit, lo pseudonimo del ragazzo, ha raccontato tutto sul social network, rivolgendosi poi all’Arcigay, a un giorno dalla celebrazione del Salento and Puglia Pride.

“Ma perché voi froci e le vostre amiche trans non ve ne andate nei posti vostri?”, è stata questa l’espressione usata dal buttafuori.

La frase sarebbe stata pronunciata quando il gruppo ha cercato di difendere una ragazza transessuale che stava girando un video con il suo cellulare per una diretta Facebook, presa per un braccio e trascinata per le scale per essere allontanata dal lido.

Roberto De Mitry Muya, membro dell’associazione Raimbow Network, ha esortato i ragazzi a partecipare alla manifestazione prevista per oggi e a raccontare la storia al pubblico del Puglia and Salento Pride.

De Mitry Muya si è detto scioccato.

“Alla vigilia del Pride è assurdo che succedano cose del genere e soprattutto a Gallipoli che è sempre stata una città accogliente e contro l’omofobia, a partire dall’amministrazione che ci è stata sempre vicina. Sono scioccato, spero che i ragazzi salgano sul carro per essere loro promotori del Pride”, ha commentato il membro dell’associazione per i diritti Lgbt.

Gay Pride Roma: “Il Governo vuole cancellare le famiglie arcobaleno”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Caso Soumahoro, finita l’ispezione alla cooperativa Karibu. Il ministro Urso: ”Sarà messa in liquidazione”
Cronaca / Insegna per 20 anni senza laurea, condannata prof: “Deve restituire 314mila euro di stipendi”
Cronaca / La bugia sulla laurea e lo schianto in auto, il dolore del papà di Riccardo: “Non caricate i vostri figli di troppe aspettative”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Caso Soumahoro, finita l’ispezione alla cooperativa Karibu. Il ministro Urso: ”Sarà messa in liquidazione”
Cronaca / Insegna per 20 anni senza laurea, condannata prof: “Deve restituire 314mila euro di stipendi”
Cronaca / La bugia sulla laurea e lo schianto in auto, il dolore del papà di Riccardo: “Non caricate i vostri figli di troppe aspettative”
Cronaca / Lo sfogo della moglie di Soumahoro: "Ora basta, non sono Lady Gucci"
Cronaca / Un’auto data alle fiamme, poi gli spari: banditi assaltano portavalori nel nord della Sardegna | VIDEO
Cronaca / Muore in un incidente il giorno prima della laurea: è giallo sulla morte di Riccardo
Cronaca / Covid, Galli: “Stop alla quarantena dopo cinque giorni? I non vaccinati restano contagiosi più a lungo”
Cronaca / Puglia, disabile condannata a pagare 9.500 euro per un sit-in in sedia a rotelle
Cronaca / Genova, filonazismo e pedopornografia su Telegram: arrestati tre giovani
Cronaca / Caso Genovese, la vittima: “Corona voleva convincermi a raccontare tutto. Audio dell’incontro finito in tv”