Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:28
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La sorella di Falcone: “Brusca libero? Mi addolora, ma lo prevede una legge voluta da mio fratello”

Immagine di copertina

Mentre la politica ha accolto con indignazione la scarcerazione di Brusca (per Letta è "un pugno nello stomaco", per Salvini "una schifezza"), la sorella del giudice ucciso ricorda che fu lui stesso a ispirare la normativa che ora permette al boss di lasciare il carcere

“Umanamente è una notizia che mi addolora, ma questa è la legge, una legge che peraltro ha voluto mio fratello e quindi va rispettata. Mi auguro solo che magistratura e le forze dell’ordine vigilino con estrema attenzione in modo da scongiurare il pericolo che torni a delinquere, visto che stiamo parlando di un soggetto che ha avuto un percorso di collaborazione con la giustizia assai tortuoso. Ogni altro commento mi pare del tutto inopportuno”. A parlare è Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone, dopo la notizia della scarcerazione per fine pena di Giovanni Brusca, l’ex capomafia, poi pentito, che ha premuto il telecomando che ha innescato l’esplosivo nella strage di Capaci. Nell’attentato morirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo.

“La stessa magistratura in più occasioni ha espresso dubbi sulla completezza delle rivelazioni di Brusca, soprattutto quelle relative al patrimonio che, probabilmente, non è stato tutto confiscato: non è più il tempo di mezze verità e sarebbe un insulto a Giovanni, Francesca, Vito, Antonio e Rocco che un uomo che si è macchiato di crimini orribili possa tornare libero a godere di ricchezze sporche di sangue”, afferma Maria Falcone.

Brusca sarà sottoposto a quattro anni di libertà vigilata, come ha deciso la Corte d’Appello di Milano. “Mi auguro solo che magistratura e le forze dell’ordine vigilino con estrema attenzione- continua la sorella del giudice ucciso nel 1992 – in modo da scongiurare il pericolo che torni a delinquere, visto che stiamo parlando di un soggetto che ha avuto un percorso di collaborazione con la giustizia assai tortuoso”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ferrero torna in libertà: “Questi sei mesi sono stati tremendi”
Cronaca / Malore in volo durante le riprese di un film: pilota atterra, ma muore poco dopo. Salvo il passeggero
Cronaca / Covid, oggi 9.820 casi e 80 morti: il bollettino del 23 maggio 2022
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ferrero torna in libertà: “Questi sei mesi sono stati tremendi”
Cronaca / Malore in volo durante le riprese di un film: pilota atterra, ma muore poco dopo. Salvo il passeggero
Cronaca / Covid, oggi 9.820 casi e 80 morti: il bollettino del 23 maggio 2022
Cronaca / Epatite acuta nei bambini, l’Italia è il Paese europeo con più casi. Oms indaga su legame adenovirus-Covid
Cronaca / “Sta ‘zoccoletta’ avrà quel che si merita”: studentessa insultata sui social da un professore per il suo abbigliamento
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, primo caso in Toscana: salgono a 4 i contagi registrati in Italia
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, la Spagna indaga sul Gay Pride delle Canarie: “Possibile focolaio d’Europa”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, Oms: “Finora 92 casi in 12 Paesi, attesi altri contagi”
Cronaca / Ilaria Capua: “Peste suina? Un’emergenza annunciata per cui non esiste il vaccino”
Cronaca / Covid, 17.744 casi e 34 morti: il bollettino di oggi