Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Brescia, medico arrestato per aver causato la morte di due pazienti affetti da Covid-19

Immagine di copertina

Brescia, medico arrestato per aver causato la morte di due pazienti affetti da Covid-19

A Brescia un medico in servizio al Pronto Soccorso di un ospedale pubblico provinciale è stato arrestato con l’accusa di omicidio verso pazienti affetti da Covid-19: secondo la Procura a marzo del 2019 il sanitario avrebbe intenzionalmente somministrato farmaci ad effetto anestetico e bloccante, causando la morte di due persone ricoverate.

L’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari disposta dal gip del Tribunale di Brescia è arrivata dopo mesi di indagini condotte dai carabinieri del Nas. Questi hanno raccolto indicazioni circa la possibilità che fossero state le pratiche assunte consapevolmente da un medico a causare la morte di alcuni pazienti, e hanno analizzato le cartelle cliniche di diversi malati deceduti a causa del Coronavirus in quel mese, riscontrando in molti casi un repentino e non completamente spiegabile aggravamento delle condizioni di salute.

A causare il decesso sarebbe stato un farmaco anestetico e miorilassante normalmente usato nelle procedure di intubazione del malato, che il medico avrebbe somministrato senza attenersi alle procedure. Nelle cartelle cliniche dei deceduti oggetto di verifica non comparirebbe la somministrazione di quei medicinali (indicata invece nelle cartelle di pazienti poi effettivamente intubati) tanto da ipotizzare a carico dell’indagato anche il reato di falso in atto pubblico.

Leggi anche: 1. Il caos del piano vaccini: con i ritardi l’immunità di gregge rischia di slittare / 2. Vaccino Covid, Conte annuncia azioni legali contro AstraZeneca: “Comportamento inaccettabile” / 3. Lombardia, l’ordinanza di Speranza: “Il passaggio a zona arancione dopo la rettifica dei dati”

4. La Lega sostiene #Ioapro, ma in Lombardia si chiude per colpa della regione che non sa fare i calcoli / 5. Vaccino anti-Covid, l’esperto: “I vaccinati possono trasmettere il virus, mascherine e distanziamento necessari per ancora molto tempo” / 6. Maurizio Costanzo rivela di aver fatto il vaccino anti-Covid, polemiche sui social: “Perché ha saltato la fila?”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne
Cronaca / Torino, gruppo di antagonisti assalta una Volante davanti alla questura. Mattarella esprime solidarietà agli agenti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne
Cronaca / Torino, gruppo di antagonisti assalta una Volante davanti alla questura. Mattarella esprime solidarietà agli agenti
Cronaca / Minaccia di buttarsi da 17 metri, paura a Pescara: si negozia da 18 ore
Cronaca / Trenitalia, nuove regole sui bagagli e sul trasporto di passeggini, bici e strumenti musicali. Poi lo stop
Cronaca / Melissa Satta non ci sta e querela: “Basta, definita ‘sex addicted’ per la rottura con Berrettini”
Cronaca / Migranti, l’ong non si accordò con gli scafisti: chiesta l’archiviazione per il caso Iuventa
Cronaca / Il 4 novembre sarà la “Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate”: via libera alla legge
Cronaca / Gruppo FS e il MAECI insieme per gli italiani nel mondo
Cronaca / “Lasciateci insegnare!”: la mobilitazione di Sinistra Universitaria