Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Arezzo, padre uccide figlia di 3 anni e poi tenta il suicidio in un pozzo

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 21 Apr. 2020 alle 15:19
51
Immagine di copertina

Arezzo, padre uccide figlia di 3 anni e poi tenta il suicidio in un pozzo

Stamattina, in provincia di Arezzo, un uomo ha ucciso la figlia di 3 anni colpendola alla gola con un coltello e poi ha tentato il suicidio gettandosi in un pozzo. L’uomo, un operaio di 39 anni originario del Bangladesh, è sopravvissuto: recuperato dai vigili del fuoco, è stato condotto in pronto soccorso in codice giallo. Niente da fare invece per la bambina, morta a causa della ferita inferta dal padre. Nella casa, che si trova a Levane, una frazione del comune di Bucine, i carabinieri hanno trovato anche l’altro figlio dell’uomo, di 12 anni, ferito lievemente. Anche lui è adesso al pronto soccorso, in codice giallo.

Non è ancora chiaro il motivo del gesto dell’uomo. La famiglia vive al terzo piano di uno stabile ed è stato proprio un vicino di casa, stamattina, a dare l’allarme. Dopo aver ucciso la bambina e aver colpito alla testa il figlio maggiore, l’operaio si è buttato in un pozzo che si trova nei pressi dell’abitazione. Sul posto adesso si trovano i carabinieri di Bucine, San Giovanni e di Arezzo, che proveranno a ricostruire i fatti di stamattina.

Tutte le notizie di cronaca di TPI

51
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.