Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre nelle Marche: le date

Di Anna Ditta
Pubblicato il 11 Mag. 2020 alle 15:58
0
Immagine di copertina
Guido Bertolaso e il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli visitano la Fiera di Civitanova Marche che sarà riconvertita in ospedale per terapia intensiva per i pazienti Covid, 17 aprile 2020. ANSA/ GIANLUIGI BASILIETTI

Apertura bar, ristoranti, parrucchieri, palestre Marche: le date

Quali sono le date ufficiali per l’apertura di bar, ristoranti, parrucchieri, palestre, piscine e centri estetici nelle Marche? Le date non sono ancora state annunciate, ma la regione guidata da Luca Ceriscioli potrebbe iniziare a riaprire già dal 18 maggio dopo che il ministro Boccia ha annunciato aperture differenziate a livello regionale. In queste settimane di Fase 2 della lotta al Coronavirus in Italia sono tante le Regioni che stanno prendendo iniziative autonome. Il contagio, infatti, non è uniforme su tutto il territorio nazionale: ci sono Regioni molto più colpite di altre e questo, secondo molti governatori, giustifica delle riaperture differenziate delle attività sottoposte ancora al lockdown.

>> Apertura bar, ristoranti, parrucchieri e palestre: le date, regione per regione <<

Apertura nelle Marche: le date

L’articolo verrà aggiornato non appena ci sarà l’ufficialità sulle date

Qualche certezza sulle riaperture potrebbe arrivare dalla conferenza Stato-Regioni di oggi, lunedì 11 maggio. Allo stato attuale delle cose, il Dpcm del 26 aprile scorso prevede che il 18 maggio riaprano i negozi di abbigliamento e non solo, mentre la riapertura di bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici è prevista per il 1 giugno. Come anticipato da Boccia, però, alcune Regioni potranno decidere di riaprire queste attività già dal 18 maggio.

Sul tema il governatore Ceriscioli ha già anticipato che un accordo col governo è stato raggiunto. “I nostri protocolli sono stati già trasmessi all’Inail, che per conto del governo dovrà fissare le linee guida per le riaperture: è il nostro contributo in termini di ispirazione”, ha dichiarato oggi in conferenza stampa, parlando delle regole e delle misure messe in campo “per la ripresa di diverse attività” a partire dal 18 maggio. In particolare, le linee guida approvate questa mattina dalla giunta interessano le attività produttive, le strutture ricettive, le spiagge, mentre per gli spettacoli la Regione lavorerà nei prossimi giorni. “Il lavoro che abbiamo prodotto – ha sottolineato Maurizio Mangialardi, presidente dell’Anci regionale – sia propedeutico all’azione del governo: spero vengano recepite le linee di indirizzo che abbiamo messo in campo”.

Leggi anche:

1. Coronavirus, l’indice di contagio R0 regione per regione: i dati aggiornati / 2. Come si calcola l’indice di trasmissibilità R0 / 3. Guerra (Oms): “I sintomi stanno cambiando, forse già contagiati tre milioni di italiani”

4. Il test della saliva che si fa in 6 minuti / 5. “Non andare a lavoro, ci contagi”: i biglietti ricevuti da un medico di una Rsa di Milano. Glieli mandano i vicini di casa / 6. Tamponi pre-ricoveri e accessi separati: ecco la Fase 2 in ospedale

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.