Me

Italia-Cina: le azzurre vincono 2-0 e accedono ai quarti di finale del Mondiale

Immagine di copertina

Italia Cina risultato | Chi ha vinto | Ottavi di finale Mondiale femminile 2019 | Martedì 25 giugno

ITALIA CINA RISULTATO MONDIALI FEMMINILI – Dopo 28 anni l’Italia del calcio femminile scrive una pagina di storia: centrare i quarti di finale a un Mondiale. Le azzurre sono riuscite infatti a battere la Cina nella sfida degli ottavi a Montpellier, portando così avanti il sogno azzurro ai Mondiali di calcio femminile di Francia.

Una partita fondamentale e da non sbagliare. E cosi è stato per le ragazze del ct Bertolini. Un appuntamento con la storia: era questo oggi, martedì 25 giugno 2019, il significato della partita di calcio femminile tra Italia Cina, giocatasi alle 18 allo Stade de la Mosson di Montpellier e valida per gli ottavi di finale del Mondiale femminile 2019 in corso in Francia.

Dopo ben 28 anni di attesa, infatti, la Nazionale femminile di calcio tornava a giocarsi la possibilità di accedere a un quarto di finale del Mondiale. E lo faceva da favorita, dopo il primo posto nel gruppo C (frutto di due vittorie contro Australia e Giamaica e una sconfitta senza conseguenze contro il Brasile), contro una Cina qualificatasi come migliore terza della fase a gironi.

Tutto sulla Nazionale italiana di calcio femminile

Italia Cina risultato | La sintesi della partita

Dopo aver chiuso da prime del girone la prima fase di questo Mondiale, le azzurre si presentavano alla sfida contro la Cina da favorite. Dopo appena dieci minuti l’Italia sarebbe già in vantaggio con Giacinti, ma la sua rete viene annullata per fuorigioco.

L’attaccante del Milan però non ci sta e cinque minuti dopo trova il raddoppio: Bartoli si scontra con Peng, sul tap-in Giacinti è reattiva e insacca. L’Italia femminile chiude così il primo tempo avanti per 1-0.

Nella ripresa il raddoppio di Iaia Galli, al suo terzo centro in questo Mondiale. Il suo destro incrociato dalla distanza non lascia scampo al portiere cinese. Forte del doppio vantaggio, l’Italia nel secondo tempo gestisce fino al triplice fischio.

Il sogno del quarto di finale Mondiale, dopo 28 anni, è realtà.

Il calendario completo dei Mondiali femminili 2019

Date e orari delle partite della Nazionale italiana al Mondiale femminile

Italia Cina risultato | Le parole della ct Bartolini alla vigilia del match

“La Cina è una squadra forte – ha detto la ct dell’Italia, Milena Bertolini, durante la conferenza stampa alla vigilia degli ottavi di finale dei Mondiali femminili – e non si arriva agli ottavi se non hai qualità. Non fanno catenaccio, sono una squadra molto compatta, ordinata, giocano di rimessa ma non solo. Noi abbiamo davanti un grande obiettivo e le ragazze sono molto determinate. Noi cerchiamo di armonizzare tutte le componenti del calcio, usando anche la fantasia che è una particolarità del calcio italiano e delle ragazze italiane”.

“È chiaro che adesso non siamo più una sorpresa – ha continuato la selezionatrice azzurra – perché agli ottavi di finale nessuno può esserlo, ma vedo le mie ragazze molto determinate e continueremo a fare il nostro gioco. Che regalo vorrei per il mio compleanno (lo ha festeggiato il 24 giugno, quando ha spento 53 candeline, ndr) Lo stesso che vorrebbe Valentina Cernoia che ha compiuto gli anni qualche giorno fa e Daniela Sabatino, visto che il suo compleanno è il 26. È il regalo che vorremmo tutte: passare il turno”.

L’OPINIONE: Sara Gama e le azzurre sovvertono la fallocrazia sportiva (senza chiedere il permesso)

L’albo d’oro del Mondiale femminile

Italia Cina risultato | Le parole del capitano Sara Gama

Anche il capitano Sara Gama ha parlato della partita: “Vertigini? No. Abbiamo conquistato sul campo il passaggio del turno, è venuto nel migliore dei modi col primo posto. Però sappiamo che ora inizia la fase a eliminazione diretta: è un’altra cosa e incontriamo un avversario che è molto ostico, ben organizzato. Le statistiche dicono che la Cina è una squadra che ti può anche innervosire: bisogna rimanere coi piedi per terra, fare una partita cinica”.

Ovviamente, ha continuato Gama, le azzurre sentono una certa pressione, vista l’importanza del match: “Può aumentare da un certo punto di vista – ha detto il capitano – ma dall’altro ci siamo testate e abbiamo visto fin dove ci ha portato il nostro lavoro, quanto margine di miglioramento abbiamo. Siamo curiose di cimentarci in questo ottavo di finale, giocandoci questa partita a viso aperto come abbiamo sempre fatto”.