Me

Juventus-Torino, Allegri: “Rugani non convocato. Futuro? So cosa serve per migliorare”

Immagine di copertina

JUVENTUS TORINO ALLEGRI – L’alleLEGA SEnatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa in vista del derby contro il Torino, in programma oggi – venerdì 3 maggio 2019 – alle ore 2o,30 all’Allianz Stadium. Il tecnico toscano ha, ovviamente, toccato l’argomento futuro: “Non c’è nessuna novità. C’è da vedersi per programmare – ha detto -, parlare dell’annata che è stata, delle cose che sono andate, di quelle che non sono andate e di quello che sarà l’annata prossima”.

LA NOSTRA DIRETTA DI JUVENTUS-TORINO

“Stamattina (ieri, ndr) e anche l’altro giorno ho visto il presidente: quando mi chiamerà avremo un incontro, non c’è nessun problema – ha aggiunto Allegri -. Il grosso vantaggio rispetto agli altri anni è che partiamo con un mese di anticipo e c’è neppure grandissima fretta. Vedrete che andrà tutto per il verso giusto e anche l’anno prossimo la Juve sarà competitiva su tutti i fronti”.

SCOMMESSE, LE QUOTE DI JUVENTUS TORINO

“Se decido di ripartire per il sesto anno è perché credo fortemente in questa squadra, nel progetto tecnico e so cosa serve per migliorare. Lo dirò anche al presidente quando io esporrò le mie idee e lui farà altrettanto – ha precisato -. Sulle voci che circolano sbagliate voi, ma siete giornalisti e scrivete quello che sentite. Tanto tutti gli anni è sempre la stessa cosa, Allegri va via, poi sono cinque stagioni che sono qui”.

Poi sulla partita contro i granata, valida per la 35esima giornata di Serie A: “Il Torino? Non sono lassù per caso, hanno grandissima fisicità e solidità. Complimenti a Mazzarri, che sta facendo un grande lavoro. La squadra si è allenata bene, con una serenità diversa. Rugani non è convocato per un’infiammazione tra adduttore e pube (out anche Bentancur, oltre ai soliti noti), ma torna Caceres e anche Barzagli sta meglio. Giocheremo con la difesa a 4 con Bonucci-Chiellini e davanti valuterò se partire con Kean oppure tenermi un cambio. E cercheremo di aiutare Ronaldo a vincere la classifica marcatori”.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS-TORINO

Infine Allegri ha voluto dare il benvenuto a Ramsey: “È un giocatore importante, un ottimo acquisto: sa inserirsi e ha diversi gol nei piedi. Avevo iniziato con Emre in difesa anche a San Siro, ma un conto è giocare una partita come quella con l’Atletico, un altro giocare stabilmente dietro. Al momento credo che lui sia un centrocampista che in determinate situazioni può giocare in difesa”.

LE PAROLE DI MAZZARRI

DOVE VEDERE JUVENTUS-TORINO