Me

Patrick, il primo bambino modello di Zara con la sindrome di Down

Immagine di copertina
Patrick, il primo baby modello con la sindrome di Down per Zara

Patrick ha 11 anni e la sindrome di Down ed è il primo ragazzino a vestire i panni di modello per la collezione bambino di Zara. Ha il viso pieno di lentiggini e un sorriso che contagerebbe chiunque, Patrick.

Tutti lo conoscono come Roscòn e proprio in questi giorni le sue foto per la collezione estate 2019 stanno facendo il giro del mondo. È la prima volta che un bambino affetto dalla sindrome di Down posa per una campagna pubblicitaria a questo livello.

Ma il marchio spagnolo è da sempre attento all’inclusività e ha voluto l’undicenne come testimonial proprio per abbattere i pregiudizi. Patrick è uno dei quattro figli del noto enologo Pedro Aznar Escudero e della chef spagnola Samantha Vallejo Nágera, volto noto della tv spagnola. La chef, infatti, è stata tra i giudici di Master Chef e si è fatta conoscere in tutto il paese.

Sui social, proprio Samantha Vallejo Nágera ha espresso la gioia mista alla soddisfazione per vedere sulle pagine dei giornali e sui cartelloni pubblicitari il viso di Roscòn, protagonista di un messaggio nient’affatto scontato, quello contro i pregiudizi che troppo spesso circolano attorno alla trisomia 21.

È lei, chef Samantha, che sin dal primo momento si è battuta per far sì che la vita di Roscòn fosse come quella di Diego. La cuoca ha raccontato di essersi accorta subito che suo figlio fosse speciale e proprio per questo ha fatto in modo che tra lui e i suoi fratelli non ci fossero differenze.

In prima linea nel sostegno alle associazioni impegnate nella tutela dei pazienti affetti da questa sindrome, Samantha Vallejo Nágera ha voluto ringraziare pubblicamente Zara: “Con queste foto Patrick ha aiutato tanti bambini che si trovano nella sua situazione”, ha raccontato lo chef.

baby modello sindrome down
Il post su Instagram della madre di Roscòn

“Quando tuo figlio Roscón è il primo modello con sindrome di Down sul sito di Zara e muori di gioia per quello che significa”, ha scritto Samantha accanto a una foto su Instagram che ritrae i suoi due figli, Roscòn e Diego, sorridenti e felici, spensierati e inconsapevoli di rendere un servizio immenso all’umanità.

Sfidare la sindrome di Down facendo le modelle

Cinquanta mamme cantano insieme ai loro figli con la sindrome di Down. Il video è emozionante

La vera bellezza