Me

Mistero sulla spiaggia: scoperto uno scheletro umano senza testa a San Benedetto del Tronto

I resti sono stati trovata da un runner che correva lungo la riva. Potrebbero appartenere a una persona deceduta da tempo

Immagine di copertina
Foto d'archivio

L’ha scoperto un runner che correva in riva al mare, sulla spiaggia di San Bendetto del Tronto. Vicino alla foce del torrente Ragnola, domenica 18 novembre 2018, l’uomo ha trovato uno scheletro umano composto dal busto e dalle gambe ma mancante del cranio. Ha avvertito immediatamente le forze dell’ordine e, scattato l’allarme, sul posto è intervenuto il personale della capitaneria di porto, il commissariato di pubblica sicurezza e il 118.

Addosso ai resti umani, sono stati trovati alcuni lembi di stoffa, che potrebbero appartenere a un paio di pantaloni. E, nella parte superiore dello scheletro, è stato rinvenuto materiale forse di un reggiseno o di una maglietta. Non si esclude l’ipotesi che possa trattarsi del cadavere di una donna ma devono ancora essere effettuati gli accertamenti.

I resti appartengono probabilmente a una persona deceduta da tempo, ma non è ancora stata stabilita l’età.

In attesa del risultato degli esami, il cadavere è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale di San Benedetto e rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per cercare di identificare i resti, sono state avviate le verifiche sia di persone scomparse sia di persone cadute in mare da navi di passaggio. Il corpo potrebbe essere caduto da un’imbarcazione e rimasto per mesi in balia delle onde: la forte corrente, spingendolo contro le scogliere, potrebbe averlo infine sospinto fin sulla riva, come avviene per i tronchi degli alberi lungo il litorale.