Me

Una carovana di 1.600 migranti partita dall’Honduras si dirige verso gli Stati Uniti

Il presidente Trump ha minacciato il governo del paese centroamericano di tagliare gli aiuti finanziari se i migranti raggiungeranno il territorio statunitense

Immagine di copertina

Da alcuni giorni una carovana di 1.600 persone provenienti dall’Honduras si sta dirigendo verso gli Stati Uniti attraverso il Guatemala e il Messico.

Il presidente Trump sta cercando di fermare l’avanzata del gruppo, che proviene da una delle zone più pericolose del paese del Centro America. L’Honduras ha una lunga storia di povertà e corruzione, oltre a uno dei tassi di omicidio più alti del mondo.

Il tycoon ha minacciato di tagliare gli aiuti finanziari all’Honduras se i migranti raggiungeranno il confine con gli Stati Uniti e le stesse parole sono state rivolte anche ai governi di Guatemala e El Salvador se permetteranno alla carovana di attraversare i loro paesi.

I migranti provenienti dall’Honduras sono riusciti a passare il confine con il Guatemala il 16 ottobre, nonostante una forte presenza della polizia e il tentativo del governo di bloccare il loro cammino.

È la seconda volta che Trump minaccia di tagliare gli aiuti all’Honduras, dopo che ad aprile si era verificata una situazione simile, con un gruppo di migranti che stava cercando di raggiungere gli Stati Uniti.

Il governo statunitense ha inviato più di 175 milioni di dollari al paese centro-americano nel 2016 e 2017 e la settimana scorsa, il vicepresidente Mike Pence ha invitato i paesi della regione a fare di più per prevenire le migrazioni di massa.

Il ministero degli Esteri dell’Honduras ha esortato i suoi cittadini a non aggiungersi alla carovana, definendola una “manovra politica che mina la governabilità, la stabilità e la pace dei nostri paesi”.

L’Honduras, con una popolazione di circa 9 milioni di abitanti, è sconvolto dalla violenza di bande criminali, dalla guerra alla droga e dalla corruzione dilagante.

Secondo la Banca Mondiale, oltre il 60 per cento della popolazione vive in condizioni di povertà, e una persona su cinque si trova in condizioni di povertà estrema.

La carovana di migranti

Il gruppo di 1.600 migranti sta cercando di raggiungere il Messico o gli Stati Uniti.

L’Ufficio per l’immigrazione del Messico ha dichiarato che i singoli membri del gruppo dovranno soddisfare i giusti requisiti per poter entrare nel paese sulla base delle regole sull’immigrazione e non è detto che in seguito potranno accedere al territorio statunitense.

Il governatore dello stato di Chiapas nel sud del Messico ha però fatto sapere che “rispetterà i diritti umani” dei cittadini dell’Honduras e ha affermato di star preparando sette ostelli per poter ospitare la carovana.

Se dovesse raggiungere gli Stati Uniti, le richieste di asilo del gruppo devono essere ascoltate dalle autorità competenti dato che i cittadini dell’Honduras sono in pericolo nel loro paese.

Il presidente Trump sta cercando di varare politiche molto più stringenti in tema di immigrazione per limitare l’afflusso di migranti provenienti dai paesi del Centro America.