Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

La gaffe di Toninelli: “Gli imprenditori italiani usano il tunnel del Brennero”. Che ancora non c’è

Il video dello scivolone del ministro

 

La gaffe del ministro Toninelli: “Gli imprenditori italiani usano il tunnel del Brennero” | VIDEO

TONINELLI TUNNEL BRENNERO – Scivolone di Danilo Toninelli a Genova, nel corso dell’incontro con la Commissaria europea Violeta Bulc: “Mi sono soffermato su un dossier che ritengo essere molto importante, che è quello del tunnel del Brennero. Sapete quanti degli imprenditori italiani utilizzano, con trasporto principalmente ancora su gomma, il tunnel del Brennero” ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti del governo a guida M5S-Lega.

Il video della gaffe di Toninelli è diventato virale in pochissimo tempo: il ministro infatti dà per terminata e funzionante un’opera per cui in realtà si sta ancora scavando.

Secondo le stime il tunnel del Brennero non sarà terminato prima del 2025. Attualmente sono operativi quattro cantieri: due su suolo italiano e due in territorio austriaco (a questo link lo stato di avanzamento dei lavori).

Il tunnel del Brennero di Toninelli e il tunnel del Cern di Gelmini

A molti la gaffe del ministro Toninelli ha ricordato un altro scivolone in merito a un altro tunnel. Quella volta a cadere fu il ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca Mariastella Gelmini che festeggiando la scoperta del Cern di Ginevra e dell’Istituto nazionale di fisica nucleare circa i neutrini che superarono la velocità della luce disse: “Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l’esperimento, l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro”.

Dopo l’uragano di risate e sfottò sui social, arrivò la piccata precisazione: “Premesso che il comunicato stampa del Miur poteva essere formulato in maniera più precisa, è in malafede chi ritiene che qualcuno al Ministero possa pensare veramente che esista un tunnel di questo tipo. Il vero tunnel è quello di chi alimenta polemiche pretestuose prive di senso, proprio in un momento storico per la ricerca italiana».