Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Foggia, scontro tra un furgone e un tir: morti 12 braccianti

L'incidente è avvenuto sulla SS 16 tra Foggia ed Apricena. Le vittime tornavano dalla raccolta nei campi e viaggiavano con i compagni di lavoro

Immagine di copertina

È di almeno 12 vittime e 3 feriti il bilancio di uno scontro tra un furgone che trasportava braccianti impegnati e un Tir che trasportava le casse degli ortaggi raccolti nei campi. L’incidente è avvenuto sulla SS 16 tra Foggia ed Apricena.

Lo scontro è stato violentissimo e nell’impatto i passeggeri del furgone hanno riportato lesioni e ferite gravissime.

I vigili del fuoco e i soccorritori hanno estratto vittime e feriti da un groviglio di lamiere e i feriti sono stati trasportati con le ambulanze negli ospedali di Foggia e San Severo. Alcuni sono in condizioni molto gravi.

I carabinieri stanno accertando la dinamica dell’incidente.

Secondo le prime informazioni, le vittime sarebbero cittadini stranieri che tornavano dai campi dopo aver raccolto pomodori e che viaggiavano a bordo di un furgone assieme ad altri compagni di lavoro.

La mattina di lunedì 6 agosto ha iniziato a circolare sui social network una foto, scattata a un imprenditore del posto lungo la strada statale 16, che mostra il retro di un furgoncino bianco: dai lunotti posteriori si vedono alcune persone,  molto probabilmente più del consentito. I passeggeri sono in piedi e dal loro aspetto sembra che si tratti di migranti che si stanno recando sul posto di lavoro.

braccianti agricoli foto

Nel pomeriggio di sabato 4 agosto un incidente simile era avvenuto sulla strada provinciale 105, tra Castelluccio dei Sauri e Ascoli Satriano: 4 braccianti agricoli africani hanno perso la vita nello scontro tra l’automezzo sul quale viaggiavano e un autoarticolato carico di pomodori. Si sta indagando per caporalato e per capire se l’incidente stradale sia avvenuto in un contesto di degrado delle condizioni di lavoro.

Mercoledì 8 agosto si terrà, con partenza da San Severo e arrivo a Foggia, una “marcia dei berretti rossi”, come i cappellini che i quattro braccianti agricoli morti indossavano nei campi per proteggersi dal sole “mentre raccoglievano i pomodori per avere la vergognosa paga di un euro al quintale”. A renderlo noto in comunicato  è stata l’Unione sindacale di Base che domenica 5 agosto ha tenuto un’assemblea, alla quale hanno partecipato centinaia di braccianti delle campagne del Foggiano, nell’ex ghetto di Rignano.