Me
Foggia, scontro tra un furgone e un tir: morti 12 braccianti
Condividi su:
braccianti pomodori incidente

Foggia, scontro tra un furgone e un tir: morti 12 braccianti

L'incidente è avvenuto sulla SS 16 tra Foggia ed Apricena. Le vittime tornavano dalla raccolta nei campi e viaggiavano con i compagni di lavoro

06 Ago. 2018
braccianti pomodori incidente

È di almeno 12 vittime e 3 feriti il bilancio di uno scontro tra un furgone che trasportava braccianti impegnati e un Tir che trasportava le casse degli ortaggi raccolti nei campi. L’incidente è avvenuto sulla SS 16 tra Foggia ed Apricena.

Lo scontro è stato violentissimo e nell’impatto i passeggeri del furgone hanno riportato lesioni e ferite gravissime.

I vigili del fuoco e i soccorritori hanno estratto vittime e feriti da un groviglio di lamiere e i feriti sono stati trasportati con le ambulanze negli ospedali di Foggia e San Severo. Alcuni sono in condizioni molto gravi.

I carabinieri stanno accertando la dinamica dell’incidente.

Secondo le prime informazioni, le vittime sarebbero cittadini stranieri che tornavano dai campi dopo aver raccolto pomodori e che viaggiavano a bordo di un furgone assieme ad altri compagni di lavoro.

La mattina di lunedì 6 agosto ha iniziato a circolare sui social network una foto, scattata a un imprenditore del posto lungo la strada statale 16, che mostra il retro di un furgoncino bianco: dai lunotti posteriori si vedono alcune persone,  molto probabilmente più del consentito. I passeggeri sono in piedi e dal loro aspetto sembra che si tratti di migranti che si stanno recando sul posto di lavoro.

braccianti agricoli foto

Nel pomeriggio di sabato 4 agosto un incidente simile era avvenuto sulla strada provinciale 105, tra Castelluccio dei Sauri e Ascoli Satriano: 4 braccianti agricoli africani hanno perso la vita nello scontro tra l’automezzo sul quale viaggiavano e un autoarticolato carico di pomodori. Si sta indagando per caporalato e per capire se l’incidente stradale sia avvenuto in un contesto di degrado delle condizioni di lavoro.

Mercoledì 8 agosto si terrà, con partenza da San Severo e arrivo a Foggia, una “marcia dei berretti rossi”, come i cappellini che i quattro braccianti agricoli morti indossavano nei campi per proteggersi dal sole “mentre raccoglievano i pomodori per avere la vergognosa paga di un euro al quintale”. A renderlo noto in comunicato  è stata l’Unione sindacale di Base che domenica 5 agosto ha tenuto un’assemblea, alla quale hanno partecipato centinaia di braccianti delle campagne del Foggiano, nell’ex ghetto di Rignano.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus