Me
Uno squalo è arrivato a pochi metri dalla riva in Calabria: paura tra i bagnanti | VIDEO
Condividi su:
Squalo riva catona calabria
Lo squalo avvistato sulla riva

Uno squalo è arrivato a pochi metri dalla riva in Calabria: paura tra i bagnanti | VIDEO

10 Lug. 2018
Squalo riva catona calabria
Lo squalo avvistato sulla riva

Attimi di paura sul litorale di Catona, in Calabria, dove lo scorso 6 luglio è comparso uno squalo a pochi metri dalla riva.

In tanti hanno documentato l’accaduto con i propri telefonini, il tutto è stato poi postato sui social dove i video sono diventati virali.

Grazie all’intervento dei bagnini, lo squalo si è poi allontanato. Si tratta dell’ennesimo avvistamento in pochi giorni nello stretto di Messina.

La Guardia Costiera ha diramato un comunicato e ha consigliato “ai fini della sicurezza balneare di non allontanarsi dalla costa nei prossimi giorni” garantendo di “pattugliare la zona in questione nei giorni a seguire per la sicurezza stessa dei bagnanti”.

Uno squalo bianco di 5 metri è stato avvistato nel mar Mediterraneo | VIDEO

Uno squalo bianco di ben 5 metri di lunghezza è stato avvistato nel mar Mediterraneo occidentale. A rivelarlo è stata una spedizione scientifica di nome Alnitaka che ha postato, sul proprio profilo Facebook, le foto di un enorme carcarodonte (nome scientifico dello squalo bianco) scattata nella giornata di giovedì.

Il pescecane è stato visto nei pressi di Cabrera, una piccola isola delle Baleari vicinissima a Mallorca, di cui fanno parte anche Ibiza e Formentera, notorie località balneari, frequentatissime in questi periodi da migliaia di turisti, anche italiani.

Ma dove è stato avvistato precisamente lo squalo bianco? Giovedì 28 giugno alle ore 10 i biologi Riccardo Sagarminaga Van Buiten e Fernando Lopez-Guardoni hanno fotografato e videodocumentato la presenza di uno squalo bianco di 5 metri di lunghezza a 8 miglia dell’isola Cabrera, a due passi dalla grande isola di Mallorca, nelle acque vicine al parco nazionale. Avvistamento proseguito poi per 70 minuti.

Un evento straordinario considerato che da ben 30 anni non veniva fatto un avvistamento ufficiale e che, fino ad ora, gli avvistamenti erano sempre stati privi di documentazione fotografica o video e quindi al limite della leggenda popolare o della diceria.