Maltempo in Sardegna: una frazione di Iglesias è stata evacuata
Condividi su:

Maltempo in Sardegna: una frazione di Iglesias è stata evacuata

Massicci allagamenti su tutta l'isola: colpita in particolare la località di San Benedetto, chiusa la statale 126

04 Mag. 2018  
Sardegna maltempo

Maltempo Sardegna

Tutta la Sardegna è colpita in queste ore da forti precipitazioni.

L’isola è colpita in questi giorni dal ciclone Solveig, il quale ha provocato danni ingenti tra Nuoro e Olbia.

Nella frazione di San Benedetto, nel comune di Iglesias, è stata disposta l’evacuazione preventiva della popolazione a causa dei massicci allagamenti.

San Benedetto, che conta circa 200 abitanti, è stata colpita nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 maggio 2018 da una bomba d’acqua.

Sono coinvolti nell’evacuazione Vigili del Fuoco, Protezione civile, Carabinieri, Polizia e Forestale.

La strada statale 126 è stata chiusa al traffico per la presenza di massi sulla carreggiata.

Nei giorni scorsi abbondanti piogge avevano provocato allagamenti e frane e strade in diverse parti della Sardegna. L’Oristanese e la Gallura le zone maggiormente colpite.

A Siniscola, in provincia di Nuoro, sono caduti più di 170 mm di pioggia, 113 millimetri a Posada e più di 130 a San Teodoro.

Le scuole sono chiuse Olbia, Arzachena e Budoni.

In Gallura e in provincia di Oristano segnalati smottamenti e allagamenti. in molte località.

Fonti locali riportano che nella notte tra il 2 e il 3 Maggio è esondato il rio Mannu.

Si segnalano danni danni ad aziende agricole e abitazioni.

Non è la prima volta che la Sardegna viene colpita da vere e proprie bombe d’acqua: nel 2013 un ciclone fece cadere sull’isola circa 450 millilitri di pioggia in 12 ore.

Il bilancio fu di 16 morti e di circa 2 mila persone sfollate.

Il 4 e 5 maggio previsti temporali in tutta la regione.

 

Notizia in aggiornamento