Me

“Vi racconto come si libera un corpo da Satana: la mia esperienza con il grande esorcista padre Amorth”

Intervista alla scrittrice Annalisa Colzi, cristiana convinta che ha assistito a molti riti compiuti da uno dei più grandi esorcisti della storia

Immagine di copertina
Don Gabriele Amorth. Credit: AFP PHOTO / GIULIO NAPOLITANO

“Ci sono cose che la scienza non può spiegare e bisogna accettarlo. Il demonio non viene mai allo scoperto subito, si annida e vuol far credere che la persona che ne è posseduta sia pazza”.

Annalisa Colzi, scrittrice, è una cristiana convinta. Convertitasi al cristianesimo nel 1991, da allora si è sempre interessata all’esorcismo, affiancando uno dei più famosi esorcisti al mondo, padre Gabriele Amorth. In questo articolo abbiamo raccontato dei 250 sacerdoti venuti a Roma da tutta Europa per imparare a liberare i posseduti dal demonio. 

Padre Amorth è stato uno degli esorcisti più celebri e conosciuti di tutti i tempi, si dice abbia eseguito oltre 7mila esorcismi. Era considerato il re della lotta al demonio. Nato a Modena il primo maggio 1925, don Amorth entrò nella Casa Madre della Congregazione Società San Paolo ad Alba il 25 agosto 1947. È morto il 16 settembre 2016. 

Don Gabriele Amorth. Credit: AFP PHOTO / GIULIO NAPOLITANO

Da Annalista ci siamo fatti spiegare nei dettagli come funziona un esorcismo e ci siamo fatti raccontare i casi più sconvolgenti cui ha assistito.

Come mai si è interessata all’esorcismo?

Volevo capire come agisce il maligno. Da quando mi sono convertita, dopo un forte cambiamento nella mia vita, ho deciso di approfondire e documentarmi. È un campo nel quale c’è molta confusione, l’azione del maligno si riesce a capire poco, per muoversi è bene restare sulla linea suggerita dalla Chiesa.

E quale sarebbe?

Esistono persone disturbate a livelli differenti: la possessione è il punto più alto.

Nella possessione il maligno prende possesso del corpo, la persona non ha più il controllo del corpo, è il maligno che parla.

Poi c’è l’ossessione, qualcosa di molto simile a ciò che avviene in psicologia e in psichiatria: voci che rimbombano nel cervello e sono martellanti. Sono spesso incitamenti a compiere atti di autolesionismo: “Buttati dalla finestra, buttati sotto il treno”, e così via.

Come si può distinguere la patologia psichiatrica da altro?

Sono i casi più complessi. Un bravo esorcista è coadiuvato da psicologi. Prima di effettuare un esorcismo, padre Amorth ha sempre chiesto se la persona avesse effettuato tutti i controlli medici, comprese le visite da psicologi e psichiatri.

Se le ossessioni non calano con le cure, ci potrebbe essere un altro problema: in quel caso si può iniziare con delle preghiere di liberazione e dopo valutare se è il caso di passare all’esorcismo.

Il demonio non viene mai allo scoperto subito, vuole far credere che la persona sia pazza: per questo non bisogna mai fermarsi alla prima volta, ma provare con molte preghiere.

E questo è sufficiente?

Dopo un’anamnesi scrupolosa, l’esorcista deve stare attento ai casi in cui le persone mostrano i segni di una fissazione, ossia credono di essere posseduti ma in realtà non lo sono. È lì che c’è bisogno del discernimento. Alcuni soggetti sono deboli e si fissano.

Poi, però, ci sono i casi accertati di possessione.

Come funziona un esorcismo?

Iniziamo col dire che l’esorcismo deve essere fatto a titolo gratuito. Gli esorcisti sono esclusivamente sacerdoti che hanno ricevuto il mandato dal vescovo, attenzione ai ciarlatani. I posseduti dal demonio lo sono tutti per via di un maleficio che è stato fatto loro in età adulta o addirittura quando erano nel grembo materno. I maghi veri, anche se pochissimi, esistono e hanno collegamenti con il maligno.

Si comincia con la santa messa, poi, una per volta, si fanno entrare le persone in uno stanzino. Lì c’è solo l’esorcista, un sacerdote che lo aiuta, e in alcuni casi 3-4 aiutanti che servono a mantenere le persone che tentano di farsi del male durante l’esorcismo.

Entriamo nel dettaglio…

Il rito dura circa mezz’ora e viene recitato in latino completamente a memoria. Alcune persone vengono fatte distendere su un letto, o restano sedute, questo dipende dallo stato in cui arrivano e da quale controllo del corpo abbiano. Dopo aver invocato i santi, si chiede alla persona di pregare e nel farlo perde conoscenza, soprattutto quando è posseduta.

Il maligno usa il corpo delle persone, è per questo che chi viene sottoposto al rituale perde il controllo del corpo e va bloccato. Ci possono essere delle reazioni fisiche anche violente in cui emerge tutta la forza di Satana: ho assistito a cose che la scienza non può spiegare, e anche i migliori psicologi si sono dovuti arrendere. 

A quali ha assistito?

Ho assistito a nove esorcismi, due dei quali molto forti che hanno riguardato una ragazza di 30 anni e un uomo completamente posseduto dal demonio.

La ragazza pesava poco più di 50 chili, ci sono volute otto persone per tenerla ferma sul lettino, era come un serpente che scivolava via. Non siamo riusciti a farle dire l’Ave Maria. Da molti anni provava a essere liberata, ma aveva ricevuto un maleficio appena nata. Ha avuto moltissimi problemi per tutto l’arco della crescita e probabilmente non si libererà mai perché questo maleficio è troppo forte.

La spiegazione religiosa può essere questa: a volte Dio lascia che passi del tempo perché tutta la famiglia possa avvicinarsi alla fede. 

E l’altro caso?

L’altro caso riguardava un uomo che era disteso sul lettino e non si muoveva. Quando padre Amorth lo ha chiamato lui ha tirato su le palpebre in segno di possessione le pupille sono scomparse. Padre Amorth gli ha rivolto alcune domande di rito: “Quando sei entrato? Quanti siete? Come vi chiamate? Quando ve ne andate e come siete entrati?”

L’uomo non rispondeva, faceva solo “si e no” con la testa. Alla fine ha detto: “sono Satana”. Era un caso che padre Amorth già seguiva da tanti anni conosceva bene.

Lei è completamente convinta che Satana possa impossessarsi del corpo di una persona?

Come può la scienza spiegare che in certi casi di possessione ci sono persone totalmente ignoranti e che durante l’esorcismo parlano e capiscono bene lingue straniere o il latino? Come è possibile che una ragazza di 50 chili debba essere tenuta ferma da otto uomini? Questa forza straordinaria come la spiega la scienza? Segni che fanno riflettere.