Me

Almeno 34 persone sono morte in un duplice attentato a Bengasi, in Libia

Immagine di copertina
La città libica di Bengasi. Credit: Afp

Almeno 34 persone sono morte in un duplice attentato avvenuto il 23 gennaio 2018, a Bengasi, nell’est della Libia, dove due autobombe sono esplose, nei pressi della moschea di Bait Radwan.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Secondo quanto riportano alcune fonti ospedaliere locali, sono almeno 87 le persone rimaste ferite negli attacchi. Secondo i primi resoconti, le esplosioni sarebbero avvenute a poca distanza di tempo l’una dall’altra, la seconda all’arrivo delle ambulanze, in un attacco che sembra sia stato programmato per causare vittime tra i soccorritori.

Il capitano Tarek Alkharraz, portavoce delle forze militari e di polizia a Bengasi, ha detto che la prima esplosione è avvenuta nel quartiere di Salmani verso le 20:20 di ieri, mentre la seconda bomba è denotata mezz’ora dopo, proprio quando medici e residenti erano accorsi per assistere i feriti.

Le Nazioni Unite hanno condannato l’attacco sui social media, affermando che tali atti indirizzati contro i civili sono contrari al diritto internazionale.

Al momento nessun gruppo ha rivendicato l’attentato.