Gli atleti nordcoreani potrebbero partecipare alle Olimpiadi 2018 in Corea del Sud
Condividi su:

Gli atleti nordcoreani potrebbero partecipare alle Olimpiadi 2018 in Corea del Sud

l leader nordcoreano Kim Jong-un si è detto disposto a inviare una delegazione sportiva ai prossimi giochi invernali e Seoul ha raccolto l’offerta aprendo a dei colloqui

02 Gen. 2018  

Le prossime Olimpiadi invernali 2018 che si terranno a Pyeongchang, Corea del Sud, tra il 9 e il 25 febbraio, potrebbero essere l’occasione di una tregua tra Corea del Sud e Corea del Nord.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La Corea del Sud ha fatto sapere infatti di aver ascoltato con favore l’apertura di Pyongyang sulla presenza di atleti provenienti dal Nord.

Il leader nordcoreano Kim Jong-un si era detto disposto a inviare una delegazione sportiva ai prossimi giochi invernali e Seoul ha raccolto l’offerta aprendo a dei colloqui con la Corea del Nord e proponendo anche una data: il 9 gennaio prossimo.

Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, il ministro per la Riunificazione sudcoreano, Cho Myoung-gyon ha risposto a Pyongyang con un appello alla diplomazia e al dialogo, proponendo che le due parti si incontrino nel villaggio di Panmunjom, nella zona demilitarizzata tra le due Coree, per discutere della partecipazione della Corea del Nord alle Olimpiadi invernali 2018.

“Il governo propone di tenere colloqui intergovernativi di alto livello tra il Sud ed il Nord il 9 gennaio nella Casa della pace di Panmunjon”, ha detto Cho Myong-gyon in una conferenza stampa.

“Noi speriamo”, ha aggiunto il ministro, “che il Nord ed il Sud possano sedersi faccia a faccia, discutendo la partecipazione della delegazione nordcoreana ai Giochi di Pyeongchang come le altre questioni di interesse reciproco per il miglioramento dei rapporti intercoreani”.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha tuttavia osservato che “il miglioramento dei rapporti non può essere sganciato dalla soluzione della questione nucleare di Pyongyang”.

Nel suo discorso di capodanno, il leader nordcoreano aveva nuovamente minacciato tensioni sul nucleare, con un avvertimento speciale per gli Stati Uniti: “Si ricordino che il pulsante nucleare è qui sul mio tavolo”, ha detto Kim Jong-un.