Me

Nuovo mercato e nuovo pubblico, la sfida all’ultimo servizio dei comparatori online

L'utilizzo dei comparatori online per risparmiare rappresenta una delle ragioni del successo di questi strumenti, ora il futuro è tutto da giocare

Immagine di copertina

I comparatori online hanno costituito una vera e propria rivoluzione in ambito assicurativo: permettere al cliente di scegliere, comodamente seduto davanti al proprio pc, la compagnia assicurativa più conveniente per le proprie esigenze, ha modificato radicalmente il modo di fare e vendere assicurazioni.

Tuttavia da quando i comparatori online sono apparsi, ad oggi, si è assistito ad una profonda e notevole evoluzione, imposta prettamente dal mercato, per rispondere ai nuovi bisogni del momento; evoluzione che oggi si trova a segnare un’altra importante tappa per lo sviluppo di questi strumenti. È pertanto necessario capire la strada che tale evoluzione intende percorrere e quali servizi i comparatori online si apprestano ad offrire al loro pubblico.

Le statistiche di settore hanno dimostrato come i comparatori online come MioAssicuratore.it svolgano un ruolo fondamentale nella scelta delle polizze assicurative, offrendo al cliente un servizio di primaria importanza in ambito assicurativo. Tali strumenti, nati in realtà dal modello inglese, si sono nel tempo dovuti adeguare alle necessità e alle richieste di un mercato sempre in forte crescita, fino a subire una distinzione tra quei comparatori tramite i quali è possibile sottoscrivere direttamente una polizza, e comparatori che invece si limitano ad offrire un servizio di confronto tra preventivi rinviando direttamente al sito della compagnia prescelta la sottoscrizione della polizza.

L’uso dei comparatori online da parte del pubblico ha riscosso in questi anni un notevole successo in ragione della crescente necessità da parte del pubblico di risparmiare, complice senza dubbio la crisi economica che da anni attanaglia il nostro paese; ma allo stesso tempo l’uso cospicuo di questi strumenti ha innescato a sua volta una nuova tappa di cambiamento: oggi infatti i comparatori sono chiamati a far fronte ad un nuovo mercato e ad nuovo pubblico, il quale può disporre di più maggiori apparecchi per accedere alla rete internet come tablet o smartphone; questo nuovo modo di comunicare impone quindi anche ai comparatori di modificarsi per rispondere alle necessità di un pubblico che vuole risposte più veloci e immediate anche tramite app, e soprattutto vuole godere anche in queste modalità di un servizio dettagliato e di una consulenza approfondita, per poter adeguare la polizza a propria misura. Questo significa, di contro, che offrire la comparazione tra diverse polizze non è più sufficiente e che pertanto i comparatori sono chiamati a reinventarsi per offrire servizi all’avanguardia nel settore. I nuovi comparatori del futuro saranno pertanto in grado di offrire non solo servizi di confronto tra preventivi, ma vere e proprie polizze pensate su misura per ogni singolo utente, cosi da rendere il servizio di assicurazione online pari a quello in house.

Rimane tuttavia indiscusso che per ottenere successo, uno strumento volto a comparare diversi preventivi assicurativi deve comunque rimanere il più semplice possibile (così da poter essere fruibile da un numero più vasto di utenze), essere equo (e permettere quindi a tutte le assicurazioni di operare alle stesse condizioni) e ovviamente godere del carattere della trasparenza. Solo in questo modo il comparatore potrà godere della fiducia delle compagnie assicurative, disposte quindi a diventare loro partner, e godere della fiducia di chi ad esso si rivolge per trovare l’offerta migliore per la propria assicurazione.

Non possiamo tuttavia pensare che questa nuova versione di comparatori online possa costituire la fine della loro evoluzione; strumenti come MioAssicuratore.it costituiscono infatti un punto di riferimento fondamentale per gli utenti che devono interfacciarsi con il mondo delle assicurazioni e pertanto questi saranno sempre soggetti a modifiche ed evoluzioni per restare al passo di un mondo in continua evoluzione sia tecnologica, che economica che sociale. Dove porterà questo nuovo percorso di evoluzione non è dato saperlo, ma di sicuro il processo di cambiamento non è ancora finito.

#POSTSPONSORIZZATO