Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Tecnologia

Ecco perché non dovresti usare FaceApp: i rischi per la privacy

Immagine di copertina

FaceApp, i rischi per la privacy

FaceApp è tornata di moda. L’applicazione che permette di cambiare la tua faccia ha sviluppato un modo per farci vedere come saremmo se fossimo di sesso opposto. L’app è stata utilizzata da tutti: dai vip agli utenti comuni per scoprire come potessero essere se fossero stati dell’altro sesso ma la sua politica sulla privacy è particolarmente criticata.

Per utilizzare il sistema di FaceApp bisogna infatti accettare una privacy policy che consente al sistema in questione di registrare ad esempio l’IP dell’utente che utilizza l’app. Inoltre la stessa FaceApp può registrare la pagina web visualizzata appena prima fi utilizzare il servizio. Tutte le informazioni ottenute così da FaceApp vengono in seguito trasferite a terze parti, comprese quelle che registrano alcune nostre attività online.

Si legge nel testo che spiega la politica sulla privacy: “Trasformiamo le informazioni personali in dati anonimi, aggregati o non identificati rimuovendo le informazioni che rendono i dati personali identificabili all’utente. Possiamo utilizzare questi dati anonimi, aggregati o non identificati e condividerli con terze parti per i nostri legittimi scopi commerciali”.

Inoltre stando a quando si legge sulla policy: “Le fotografie rimangono nel cloud per un periodo limitato di 24-48 ore dopo l’ultima modifica della foto, in modo da poter tornare all’immagine e apportare ulteriori modifiche se lo si desidera”.

Il precedente

FaceApp era già finita nella bufera l’anno scorso, quando numerosi utenti chiesero di cancellare le tracce del loro utilizzo dai server dell’applicazione. L’applicazione sviluppata da Wireless lab – società fondata da Yaroslav Goncharov che era stato dirigente di Yandex, il principale motore di ricerca russo – precisò che “i dati degli utenti non venivano trasferiti in Russia”. Secondo quanto riportato da diversi esperti gli utenti potranno richiedere la cancellazione di foto e dati anche prima delle 48 ore dopo le quali il tutto si cancella autonomamente.

LEGGI ANCHE: 1. Li riconoscete? 10 volti famosissimi cambiano sesso con la app del momento/ 2. Da donna a uomo e viceversa: Faceapp, l’app virale che cambia il genere con un clic / 3. Bambino scomparso, ritrovato dopo 18 anni grazie a una FaceApp

Ti potrebbe interessare
Tecnologia / TPI sigla una partnership con Moving Up per gestione pubblicitaria e consulenza tecnologica
Sociale / Cresce l’uso di internet in tutti i settori
Costume / WhatsApp, lo stesso account si potrà usare su 4 dispositivi diversi
Ti potrebbe interessare
Tecnologia / TPI sigla una partnership con Moving Up per gestione pubblicitaria e consulenza tecnologica
Sociale / Cresce l’uso di internet in tutti i settori
Costume / WhatsApp, lo stesso account si potrà usare su 4 dispositivi diversi
Economia / IA, verso un nuovo regolamento europeo
Tecnologia / Facebook non rimuoverà più i post sull’origine del Covid in laboratorio
Tecnologia / Finalmente l’Europa alza la voce con le Big Tech: cambiate gli algoritmi, state alimentando fake news
Tecnologia / WhatsApp, da oggi nuove regole per la privacy: ecco cosa accade se non si aggiorna l’app
Tecnologia / WhatsApp, nuove condizioni dal 15 maggio: cosa fare per continuare a usarlo
Tecnologia / Easy Mobility e la partnership con Too Good To Go: le nuove iniziative di Edenred Italia
Tecnologia / "Facebook approva pubblicità di gioco d’azzardo, alcolici e diete estreme ai minorenni"