Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:40
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Tunisia-Turchia, portiere simula un infortunio per interrompere il digiuno da Ramadan | VIDEO

Immagine di copertina
I giocatori della Tunisia mentre bevono e mangiano a bordo campo

Mouez Hassen ha fatto finta di essersi fatto male alla spalla per far mangiare e bere i compagni di squadra

Il portiere della Tunisia Mouez Hassen ha trovato il modo per far mangiare i propri compagni di squadra durante una partita.

Al minuto 49 della sfida amichevole contro la Turchia l’estremo difensore tunisino si è accasciato a terra fingendo un infortunio alla spalla. Una simulazione vera e propria, ma per una buona causa.

Gran parte dei giocatori della Tunisia infatti stanno praticando il Ramadan (iniziato a metà maggio e con fine il 14 giugno, data d’inizio del Mondiale): ai credenti è vietato bere e mangiare dall’alba al tramonto, oltreché proibiti il fumo e le attività sessuali.

Una volta tramontato il sole però scatta l’iftar, il pasto serale che interrompe il digiuno. Un preciso momento della giornata scattato, nello specifico di Tunisia-Turchia, proprio al minuto 49 in cui il portiere dei tunisini Mouez Hassen ha finto un infortunio per consentire a tutti i suoi compagni di rifocillarsi con acqua e cibo a bordo campo. Scena che si era già verificata al 58’ minuto dell’amichevole contro il Portogallo.

La preparazione al Mondiale della Tunisia procede bene: due vittorie e due pareggi (entrambi per 2-2) proprio contro la Turchia ma anche contro i campioni d’Europa del Portogallo. Solo che bisognava trovare un modo per dare energie ai giocatori e Mouez l’ha trovato.

Ma chi è Mouez Hassen? Si tratta di un portiere classe 1995, nato in Francia ma tunisino. Gioca proprio in Francia nella seconda divisione nazionale nel Châteauroux, dopo essere cresciuto nel Nizza e passato (ma senza giocare) in Inghilterra nel Southampton.

Nel girone G del Mondiale di Russia 2018 la Tunisia se la vedrà con l’Inghilterra, il Belgio e Panama. Tra i 23 convocati l’unico nome noto al calcio italiano è quello di Yohan Benalouane, tra 2010 e 2015 in Cesena, Parma e Atalanta. Ora difensore del Leicester.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI