Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Roma, Totti diventa di marmo: l’ex numero 10 giallorosso è “Aeterno”

Immagine di copertina
L'ex capitano della Roma Francesco Totti

Opera firmata da Stefano Mezzaroma. Intanto ripristinato il murales dell'ex capitano a Monti

A Roma nessuno come Totti. L’ex capitano giallorosso, ora dirigente del club di Trigoria, continua a ricevere attestati di stima, ringraziamenti e affetto per quanto fatto nella sua gloriosa carriera calcistica.

A testimoniarlo anche “Aeterno”, un importante busto di marmo apparso un una galleria d’arte della Capitale con i tratti di Francesco Totti, con una doppia colorazione – bianco statuario e rosso Francia.

Il busto riprende le tinte della maglia (in rilievo è ben visibile lo scudetto con la scritta Roma 1927), ma anche quelle della passione e dell’amore che la città ha avuto per il suo grande campione e viceversa.

“Aeterno”, il busto di marmo di Francesco Totti

Opera realizzata dall’artista romano e romanista Stefano Mezzaroma, classe 1984, scultore con una predilezione per il marmo e il bronzo.

Il busto verrà esposto al pubblico per la prima volta dal 10 al 12 maggio 2018 nella galleria d’arte romana Plus Arte Puls (viale Mazzini 1) nell’ambito della mostra “Dreaming Pop”, con una selezione dei lavori di Mezzaroma e degli artisti Brivido Pop e Fabio Ferrone Viola.

Un’opera d’arte, quella dedicata a Totti, che ricorda quella realizzata in onore del campione del Real Madrid Cristiano Ronaldo dall’artista portoghese Emanuel Santos per essere esposta nell’aeroporto di Madeira.

A differenziare le due opere, oltre agli autori, il materiale usato: marmo per Totti, bronzo per CR7.

Ma non finisce qui. Nelle ultime ore è infatti tornato alla luce lo storico murales dedicato a Totti dopo la vittoria dello scudetto 2001 nel Rione Monti, in via del Pozzuolo.

Murales più volte vandalizzato dai tifosi laziali (l’ultimo episodio a febbraio) anche con scritte antisemite, ma sempre ripristinato grazie all’amore dei sostenitori giallorossi per la propria bandiera.

La speranza ora è che qualche vandalo non torni a rovinare quello che per molti tifosi della Roma e non solo è una vera e propria opera d’arte.

Il murales dedicato a Totti nel Rione Monti di Roma
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI