Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

La Roma tifa Nigeria al Mondiale. Ecco perché

Immagine di copertina
I tifosi della Nigeria

Il club giallorosso sosterrà i suoi giocatori e le super aquile

La Roma tifa Nigeria. Il club giallorosso nella giornata di ieri ha pubblicato sul proprio profilo Twitter in lingua inglese due tweet a sostegno della nazionale africana che sarà impegnata nei prossimi Mondiali di Russia 2018.

Diversi utenti nigeriani registrati sui social media si sono chiesti ieri se esista un legame tra la Roma e la nazionale di calcio maschile del paese africano, le cosiddette Super Eagles.

Altri invece hanno pensato che il primo tweet che descriveva la partita di apertura della Coppa del Mondo della Nigeria contro la Croazia come “la nostra partita iniziale” fosse frutto di un errore da parte della società romana.

Non è raro infatti che i gestori di account Twitter inviino erroneamente informazioni destinate a un marchio su un altro account.

Nulla di tutto questo. Circa un mese fa, infatti, la Roma ha condiviso sui propri canali social la folle esultanza del telecronista nigeriano Mark Otabor dopo la strepitosa rimonta dei giallorossi contro il Barcellona.

“Abbiamo prenotato i voli per andare a prendere Mark Otabor per Roma Tv”, il tweet del club giallorosso. Da quel giorno, dunque, è nata la simpatia per la nazionale biancoverde.

E, come specificato in un altro tweet, dato che “l’Italia non sarà” presente ai mondiali, “l’AS Roma sosterrà i propri calciatori e le Super Aquile”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI