Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Matteo Berrettini: chi è la giovane promessa del tennis italiano

Di Antonio Scali
Pubblicato il 14 Mag. 2019 alle 17:15 Aggiornato il 11 Ott. 2019 alle 19:06
0
Immagine di copertina

Matteo Berrettini, chi è il tennista italiano primo degli italiani nel ranking Race 2019

MATTEO BERRETTINI CHI È – Il tennis italiano sta vivendo una fase d’oro. A confermarlo è il giovane Matteo Berrettini, che nell’ultimo anno è riuscito a ottenere una serie di risultati molto positivi (e anche oltre le aspettative) arrivando a diventare il primo degli italiani nel ranking ATP.

Ma chi è Matteo Berrettini? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Matteo Berrettini chi è | Carriera

Romano, nato il 12 aprile 1996, è uno dei tennisti italiani più promettenti del momento. Si forma nel mondo del tennis inizialmente con Raoul Pietrangeli e successivamente al Circolo Canottieri Aniene. Attualmente è allenato da Vincenzo Santopadre.

Giovanissimo, Matteo Berrettini arriva nel tennis che conta già nel 2014, quando viene sconfitto al primo turno del Future Italy F27 e successivamente al Challenger di Oritisei. Il primo trofeo arriva nel 2015 quando vince il trofeo Future in doppio, in coppia con Filippo Baldi.

In quello stesso anno Berrettini perde la finale di singolare del torneo Future Turkey F36 . Nel 2016 vince il Future Italy F27 di Trieste. Il primo grande traguardo che lo consacra tra le giovani promesse del tennis italiano arriva ad Andria, dove arriva in finale al Challenger perdendo da Luca Vanni.

Nel febbraio 2017 vince un altro trofeo Future, lo Switzerland F1. Nel maggio di quell’anno fa il suo ingresso nella classifica Atp, perdendo al primo turno degli internazionali d’Italia contro Fabio Fognini.

Nel luglio 2017 Berrettini vince il suo primo Challenger, a San Benedetto. Nel 2018, al Challenger di Bergamo, il secondo trionfo, battendo Napolitano. Un anno importante per lui che lo vede per la prima volta entrare nella classifica dei primi 100 giocatori al mondo, oltre che ottenere la prima convocazione in Coppa Davis. Chiude la stagione a quota 54 in classifica ATP.

Il 28 aprile 2019 conquista il secondo titolo ATP in carriera, il Master 250 di Budapest. Agli internazionali d’Italia di Roma il grande successo battendo Zverev, numero 5 al mondo, con un doppio 7-5.

“Le aspettative erano alte – ha spiegato Berrettini dopo la vittoria su Zverev – me le creo anche da solo perché voglio fare bene nella mia città, qui sono nato, qui ho iniziato a vedere il tennis. Sono molto contento, penso di aver giocato un gran match, ho gestito la tensione, sono riuscito a fare ciò che avevo in testa rispetto ad un anno fa. Sono stato sempre nel match, potevo farmi prendersi dallo sconforto in certe situazioni ma ne uscivo sempre bene, trovavo la soluzione. E una vittoria così mi carica…”, ha dichiarato il tennista a caldo.

La svolta nella carriera del giovane Berrettini arriva nel settembre del 2019, quando il talento del tennis italiano raggiunge, battendo Gael Monfils, la semifinale dello Us Open contro Rafa Nadal. Si tratta del primo italiano dopo 42 anni a raggiungere questo traguardo, dai tempi di Corrado Barazzutti.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.